Che cos’è la moda?

Potrebbe sembrare facile rispondere a questa banalissima domanda, ma non lo è.

blank

E’ un mondo troppo intricato e sfaccettato da poterlo limitare in una  semplice definizione: perché la moda si evolve,si adatta ai cambiamenti,immagina,ma allo stesso tempo lancia uno sguardo nostalgico al passato e cerca di seguirne le impronte. E’ sicuramente un’arte,non cammina mai da sola,ma si fonda con tutte le altre arti,figurate e non. La moda ti fa dimenticare di tutto il resto,ti rende fiera,bella,intraprendente,onnipotente. Ha l’effetto che dovrebbe dare la Redbull secondo la pubblicità: ti mette le ali.

Ecco,in questa sezione vorrei che tutti sognassero,trovassero la propria personalità e la creassero,uscendo dai paletti che la società ci impone per essere accettati.

Miro soprattutto ai miei coetanei.Quello di cui hanno bisogno è orientamento e stimolo per ritrovare la propria personalità,anche con un tocco di anticonformismo.

In questo la moda ha un grande ruolo: attenzione però! Non deve essere vista come una realtà pervasa da consumismo e capitalismo,abitata da sole spilungone che possono permettersi una Birkin o una Miss Dior al giorno. Da un punto di vista artistico,è tutt’altro. La moda ormai non pone canoni,spesso sconfina nell’assurdo; e chi segue i nuovi designer d’avanguardia lo può confermare.

Purtroppo la cultura della moda è poco sviluppata nel nostro territorio. Si è a conoscenza solo dei più celebri stilisti (Louis Vuitton,Armani,Dolce&Gabbana ecc…), ma non si ha l’idea di quanti innumerevoli giovani creativi stiano rivoluzionando e svecchiando la visione della moda.

Qui succede spesso che si inizino a seguire delle strane tendenze nate nel territorio che si espandono a macchia d’olio…..ma che non si sappia quanto svariate e innovative esse siano in realtà. Va il bauletto di Vuitton,allora tutti,fra poco anche i cani,devono avercelo;va il militare,allora tutti devono avere il pantalone mimetico;va il Woolrich (per l’amor del cielo,tiene caldissimo),allora ce l’hanno tutti addosso; vanno le Superga,evviva mettiamole anche con 30 cm di neve.

Il mio non è tanto un discorso polemico, ma piuttosto di incitazione. Non pretendo di voler mettere sottosopra il vostro armadio come Enzo e Carla,ma solo di dare un’idea di moda diversa,così com’è in realtà,affinché si possano allargare gli orizzonti e magari trovarci l’ispirazione giusta per sbizzarrirvi un po’ nel vostro look.

Fidatevi: se iniziate non smettete più.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank