Mostra “TerreAmiche” dell’artista e designer savonese Roberto Giannotti

Prosegue a Bubbio fino al 22 dicembre 2013 la mostra personale “TerreAmiche” dell’artista e designer savonese Roberto Giannotti che completa il progetto culturale “Dal mare alle Langhe”, una iniziativa nata nel 2013 che vede in prima linea il Comune di Bubbio (AT) e l’Associazione “Centro Savona, Libera” aderente alla F.I.V.L. , con il patrocinio della Provincia di Asti, del Comune di Albisola Superiore e dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Acqui Terme. La mostra è allestita presso la splendida sede dell’ex Oratorio della Confraternita dei Battuti a Bubbio. Il progetto “Dal mare alle Langhe” curato dal giornalista e scrittore Federico Marzinot ha inteso stringere i legami storici, culturali, artistici e letterari tra due terre, Langhe e Liguria, da sempre affini sin dai tempi più antichi.

blank

“Terre Amiche” di Roberto Giannotti (apertura della mostra: ogni fine settimana ore 10,00-12,30 e 15,30-18,00 giovedì e venerdì su appuntament ore 15,30-18,00 info 348.6052341) è un viaggio nella creatività: oltre 80 opere tra ceramiche d’arte, design e fumetti ispirate al rapporto di amicizia che lega la Liguria alle Langhe, con uno sguardo all’Expo 2015 e al rapporto tra cibo e sostenibilità. Da sempre fautore di quelle emozioni che ogni terra sa far scaturire dalle proprie tradizioni, Giannotti reinterpreta alcuni oggetti della cultura materiale delle due terre, attraverso la tradizione ceramica albisolese. Nascono così le sue ceramiche cariche di suggestioni, dai particolarissimi fujot per la bagna cauda (i celebri fornelletti piemontesi in terracotta per una delle ricette più semplici e  più tipiche della cucina di Langa, dove le acciughe della Riviera sono componente essenziale ricordando le antiche vie del sale), ai contenitori da risotto a forma di zucca, vere e proprie sculture di arte contemporanea, realizzati manualmente uno per uno, dove in un mix particolare si mescolano design contemporaneo, tecniche tradizionali, funzione, manualità artigiana e unicità d’artista: una sorta di design popolare contemporaneo che ritorna alle origini. Altre suggestioni poetiche sono date dall’uso di spugne e alghe di mare come strumenti di colorazione, raccolte sulla battigia di Celle Ligure davanti alla fornace il Tondo di Marcello e Andrea Mannuzza (celebre fornace che per decenni ha ospitato Emanuele Luzzati e altri grandi artisti internazionali), luogo magico dove gran parte delle ceramiche sono state realizzate da Giannotti e cotte a gran fuoco; ma c’è anche l’acqua marina raccolta tra gli scogli, spruzzata sui pezzi per ritrovare l’emozione, reale, di gocce di mare fissate perennemente nella ceramica dalla cottura a 900 gradi e gli aghi di istrice per graffire le argille. Completano il quadro grandi piatti da parata e vasi con le celebri ancioue, oppure con gli altri soggetti marini prediletti dall’autore, tra pesci luna e “albisogliole”, ma anche gli imponenti vasi in vetro di Murano realizzati presso la Fornace di Adriano Berengo, ai quali è dedicata una apposita sezione nel suo sito internet http://www.robygiannotti.com/art-design/vetro, e gli oggetti di design puro e trasgressivo come i candelabbri in ceramica.

La mostra va avanti in progress: ogni weekend e quasi a sorpresa avvengono degustazioni di prodotti tipici di Liguria e di Langa, incontri con la letteratura e la poesia di Langa insieme all’artista che parla della “sua” Albisola, laboratori di fumetti per bambini tenuti sempre da Giannotti, nella sua parte creativa legata alla grafica umoristica (è curatore della celebre rassegna SpotornoComics nella sua veste di ex matita vignettistica della Gazzetta dello Sport per oltre 17 anni) e che a Bubbio espone il progetto di valorizzazione del Chinotto di Savona, presidio Slow Food, con la sua serie di magneti e tovagliette a fumetti “Gianni&Chinotto” realizzati per la Rete del Chinotto di Savona. Il prossimo laboratorio di fumetti gratuito per tutti i bambini si terrà domenica 8 dicembre alle ore 15 presso il doposcuola dell’Oratorio.

Le ceramiche in mostra sono state prodotte presso le Fornaci: Casa Fabbrica Museo G.Mazzotti 1903 (Albissola Marina); Ceramiche San Giorgio (Albissola Marina); Ceramiche Il Tondo (Celle Ligure); Studio Marco Tortarolo (Albisola Superiore).

Per tutti l’invito è quello di visitare la mostra a Bubbio, ma anche di vivere la realtà di uno splendido territorio ricco di agriturismi, di aziende agricole ed eccellenze enogastronomiche, dove quello dell’ospitalità è ancora un valore vero.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank