Vittoria all’ultimo secondo per la Bakery basket

75 pari, ultimi 5 secondi di gioco: Rombaldoni, reduce da un canestro da tre punti nell’azione precedente, si prende nuovamente la responsabilità, sbagliando però il tiro. Ma proprio allo scadere, lottando a rimbalzo con tre giocatori di Mortara, Giovanni Gasparin trova il tap in vincente, che sulla sirena fissa il punteggio sul 75-77 in favore della Pallacanestro Piacentina.

blank

Non inganni però il punteggio finale: la partita non è stata condotta sul filo dell’equilibrio per quaranta minuti, ma ha mostrato i due volti di questa Bakery Piacenza, tanto bella da vedere quando gioca con tranquillità e fiducia, tanto facilmente attaccabile quando in campo smette di fare ciò che sa.

Il primo quarto era parso molto incoraggiante per i biancorossi che, partiti con il quintetto formato da Gasparin, Zampolli, Bonaiuti, Garofalo e Gambolati, in breve tempo si erano portati in vantaggio anche di otto punti (11-19), costringendo coach Zanellati a chiamare time out per riorganizzare il gioco di Mortara, riportatasi a cinque lunghezze dai piacentini alla prima sirena: 18-23.

La seconda frazione mostrava ancor più chiaramente il divario fra le due squadre, con Mortara aggrappata alle giocate di Mossi, e Piacenza in pieno controllo grazie a percentuali di realizzazione altissime, figlie di una buona costruzione di ogni tiro: i biancorossi volano fino al più diciotto, ma un paio di distrazioni difensive ben sfruttate dai pavesi fissano il punteggio sul 35-50 all’intervallo lungo.

Al rientro in campo, quando i piacentini avrebbero dovuto nuovamente aggredire la partita, è invece Mortara a dettare i ritmi di gioco: grazie alle triple degli esterni, il distacco si assottiglia sempre più, toccando i soli cinque punti di vantaggio per Piacenza alla sirena di fine terzo quarto.

Coach Coppeta striglia i suoi ragazzi, che nell’ultimo periodo di gioco riescono a toccare nuovamente il più nove, prima di assistere quasi inermi alla rimonta dei locali. Si entra così nell’ultimo minuto di gioco con il punteggio in parità, quando vengono negati tre tiri liberi a Rombaldoni, in chiara azione di tiro al momento del fischio arbitrale. Mortara non riesce ad approfittarne, e si arriva agli ultimi secondi di gioco con il punteggio nuovamente in parità, quando è proprio la prodezza di Gasparin a salvare la Bakery Piacenza, che può quindi sorridere per il risultato favorevole ma al contempo riflettere sugli errori della seconda parte dell’incontro, che non possono e non devono essere ripetuti.

Il prossimo impegno per la Pallacanestro Piacentina sarà la sfida contro il CUS Torino in programma sabato 14 dicembre, alle ore 21 al Palanguissola di Piacenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank