Pistola: “Ad Udine per trovare continuità”

Una Bakery dai due volti quella che Andrea Pistola si ritrova a dirigere in vista del match di sabato contro l’Atomat Udine. In terra friulana le biancorosse arriveranno dopo la delusione dell’eliminazione in Coppa, ma anche con il ritrovato terzo posto in classifica in campionato e con qualche certezza in più a livello di gioco. Certezze da cui Nicolini e compagne vorranno ripartire per affrontare al meglio il girone di ritorno.
Andrea Pistola, tecnico della Pallavolo Piacentina, descrive questo momento cruciale della stagione della sua compagine, mettendo a nudo le insidie del match delle 20 e 30 di sabato.

blank

Più delusione per l’eliminazione in Coppa o soddisfazioni per gli indubbi progressi a livello di gioco di questa squadra?
Perdere non fa mai piacere. Sicuramente un pizzico di rammarico per il risultato finale e per come è maturato, soprattutto nell’ultimo set, c’è. Penso sia giusto però cercare di conservare uno spirito positivo: dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno, anche perché la prestazione dal punto di vista tecnico è stata sicuramente importante. Ci sono stati indubbi progressi sia a livello individuale che dal punto di vista della squadra. Dobbiamo ripartire dalla consapevolezza che la strada intrapresa è quella giusta. Adesso sta a noi riuscire a mantenere quel tipo di gioco e di atteggiamento per cercare di progredire ulteriormente.
 

Contro Trento avevi chiesto alle tue ragazze un cambio di mentalità. Al di là del risultato finale si è vista una Bakery molto diversa da quella vista in campionato. Qual è il tuo punto di vista?
Abbiamo approcciato la partita molto bene, meglio di quanto avessimo fatto nella partita di Verona. Sono soddisfatto dell’impatto alla partita delle ragazze: mentalmente siamo state brave. C’è mancata un po’ di lucidità e di “cattiveria” nelle situazioni punto a punto nelle fasi calde. Sono aspetti su cui dobbiamo lavorare per crescere ancora.

Le tue ragazze non si sono mai tirate indietro in palestra. Che tipo di lavoro avete svolto questa settimana?
Stiamo lavorando sui nostri difetti: siamo consapevoli che la crescita che possiamo fare individualmente potrà portare la squadra ad esprimersi ad un livello decisamente più alto: ognuna delle giocatrici sa che se riuscirà a fare anche un piccolo passo in avanti darà un grosso contributo a tutta la formazione. L’obbiettivo del lavoro settimanale è principalmente quello di progredire ancora per essere più competitivi.

Sabato affronterete una squadra che all’andata era caduta in tre set. Dopo quel ko, tuttavia, l’Atomat ha vinto ben 8 partite delle 13 disputate, solo una in meno rispetto a Piacenza. Quali i punti di forza di questa squadra?
Udine è una squadra molto equilibrata e continua. Non poggia tanto su individualità, ma può disporre di buon gioco corale, che ha portato a risultati interessanti. Penso che rispetto alla prima gara di campionato abbiamo fatto dei passi da gigante: dovremo fare attenzione. Questo è uno scontro importante visto che loro in classifica hanno 5 punti in meno e sono a 2 posizioni di distanza da noi. Non dobbiamo perdere punti.

Alla luce degli ultimi progressi, cosa chiedi ora alle tue ragazze?
La continuità nel livello di gioco e nell’atteggiamento. I campionati non si vincono con prestazioni sporadiche, con exploit occasionali, ma mantenendo un rendimento costante nell’arco di tutta la stagione. Ovviamente i play off sono un discorso a parte: in quel caso conterà parecchio arrivare all’appuntamento in un certo modo. In linea generale però penso che un buon campionato si costruisca solo con la capacità di mettere in campo ogni volta le proprie qualità.

Il girone di andata è stato molto combattuto e non privo di colpi di scena. Ti aspetti “fuochi d’artificio” anche nel girone di ritorno?
Decisamente. Ogni squadra lotta per i suoi obbiettivi: la salvezza, la promozione, i play off. Fatta eccezione per le ultime settimane in cui potremmo incontrare formazioni che non hanno più nulla da chiedere, dovremo affrontare una dozzina di partite in cui tutte giocheranno a mille all’ora. Ogni incontro potrebbe riservare sorprese.

 

Le gare della prima giornata di ritorno

08/02/14 19:00  V.millenium Brescia – Citta'fiera Martign.ud     

08/02/14 20:15  Liu Jo Modena – Le Ali Padova V.project            
08/02/14 20:30  Trentino Rosa Tn – Brunopremi Bassano Vi       
08/02/14 20:30  Atomat Volley Udine – Bakery Piacenza             
08/02/14 20:30  Pavidea Steeltrade Fiorenzuola – Domovip Porcia Pn   
08/02/14 21:00  Isuzu Enermia 434 Vr – Emilbronzo 2000 Mont.mo         
09/02/14 18:00  Coveme S.lazzaro Vip Bo – Studio 55 Ata Trento             

La classifica: Le Ali Padova V.project 35; Trentino Rosa Tn 33; Bakery Piacenza 29; Coveme S.lazzaro Vip Bo 26; Atomat Volley Udine e Studio 55 Ata Trento 24; Citta'fiera Martign.Ud e V.millenium Brescia 18; Isuzu Enermia 434 Vr 17, Emilbronzo 2000 Mont.mo 16; Domovip Porcia Pn14; Brunopremi Bassano Vi 13; Pavidea Steeltrade Fiorenzuola 4; Liu Jo Modena 0

Si ricorda che per tutti i sostenitori della Bakery Piacenza sarà possibile seguire in diretta la partita tra Atomat Udine e Pallavolo Piacentina. Come? Basterà accedere al sito www.fvgsportchannel.com
e cliccare sul link "diretta volley" (il link sarà reso disponibile poche ore prima dell'inizio dell'incontro).

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank