Bakery, c’è il Derthona. Coppeta: “Sono super, ma ce la giocheremo”

Una dopo l’altra. La Pallacanestro Piacentina dopo aver affrontato in trasferta la seconda della classe, si appresta ad affrontare al Palanguissola (sabato ore 21) la capolista Derthona. In 8 giorni Coppeta ed i suoi affrontano le uniche due squadre che la precedono in classifica. A Bologna è andata male in una partita assolutamente dai due volti, con il primo assai favorevole ai piacentini che si sono portati ad un vantaggio di + 17, ed uno secondo cupo e triste che ha visto Bologna sorpassare e vincere la partita. Il coach biancorosso ha ancora un diavolo per cappello per quella sconfitta difficile da accettare. “Dopo qualche ora il dispiacere non è diminuito bensì aumentato – ammette Coppeta -. Ho avuto modo di rivedere la partita non solo mentalmente ma anche grazie ai video ed ancora non mi capacito di come dopo aver dominato la partita siamo riusciti a perderla. Ad un certo punto abbiamo tirato il fiato permettendo a loro, che erano completamente fuori partita, di prendere fiducia ed ai loro tifosi di farsi sentire in maniera importante. Li abbiamo iniziato a perdere. Evidentemente questa squadra deve ancora crescere a livello di personalità, grandi passi in avanti li abbiamo fatti ma ancora qualcosa ci manca”.
C’è stato un momento in cui ha capito che la squadra stava perdendo il controllo del match?
“Si, quando Gasparin, dopo un canestro subito, non è riuscito a battere la rimessa perché tutti i compagni stavano pensando già all’azione offensiva. Li abbiamo dato un segnale di debolezza ai nostri avversari”.
In ogni modo avete avuto la conferma di essere al loro livello.
“Francamente lo immaginavamo, ora abbiamo avuto la certezza che siamo perlomeno al loro livello”.
Ed ora arriva Derthona, una corazzata la squadra che sta “ammazzando” la regular season.
“Sono super, una squadra che ha nel collettivo la sua arma principale. Tutti i giocatori di qualità che ha sono al servizio del collettivo. Inoltre sono stati bravi ad aggiungere ottimi giocatori ad un roster che già lo scorso anno aveva dimostrato tutta la sua qualità”.
Parliamo in particolare di Rotondo e Vitali?
“Anche di Viglianisi. Ma ripeto inutile concentrarci su qualcuno, in questo modo possiamo essere certi  di perdere qualcun altro che ci farebbe molto male.  Sono un complesso molto molto forte, ma vogliamo vincere per mantenere il terzo posto, per la nostra autostima e per i nostri tifosi che ci hanno seguito anche a Bologna”.
Come si fa a battere Derthona?
“Cercando di non fare il loro gioco, ossia non adeguandosi al loro ritmo ma cercando di imporre il nostro.
Quindi pressing, intensità e cercando di correre il più possibile”.

blank

OPERAZIONE “GIOVANI BIANCOROSSI” – La Pallacanestro piacentina continua la sua politica di coinvolgimento del territorio lanciando un operazione riservata ai giovani cestisti della provincia.  Infatti tutti i bambini e le bambine (max 14 anni) delle societa' cestistiche piacentine che verranno con la divisa della propria società di basket di appartenenza, avranno l’ingresso gratutito per loro per un accompagnatore. La Pallacanestro Piacentina consiglia di arrivare almeno mezz'ora prima per agevolare le operazioni di ingresso.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank