Ultras del Piacenza negli spogliatoi per contestare la squadra, sette diffide

Pesanti sanzioni per i tifosi del Piacenza Calcio dopo i fatti di domenica 23 febbraio. Al termine della partita contro il Caravaggio disputata allo stadio Garilli e terminata 2-2, i supporter biancorossi hanno contestato duramente la squadra per i risultati deludenti conseguiti in campionato. Sei tifosi sono riusciti ad eludere la sorveglianza ed entrare negli spogliatoi dove i giocatori si stavano cambiando: secondo la ricostruzione della questura i tifosi si sarebbero rivolti agli atleti in modo minaccioso, per spronarli ad un maggior impegno sul campo. ​Proprio per il fatto di essere entrati negli spogliatoi, i sei ultras sono stati raggiunti dal provvedimento Daspo (Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive) che impedisce di assistere a qualsiasi manifestazione sportiva organizzata dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio. Un settimo tifoso è stato raggiunto dal provvedimento perché, pur non essendo entrato nella zona off limits, avrebbe creato problemi di ordine pubblico all'esterno. In tutto, dunque, sette diffide e per tutti una sanzione di 166 euro. I tifosi coinvolti hanno tutti tra i 30 e i 40 anni: sei di loro non potranno recarsi allo stadio per due anni, il settimo per un solo anno essendo alla sua prima diffida.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank