La Bakery schianta Mortara

La Bakery Basket Piacenza torna a vincere dopo il ko inatteso di Pavia. I ragazzi di Coach Coppeta si sono imposti con un convincente 110- 72 su Mortara. Partita mai in discussione con i locali già a +20 all'intervallo lungo ed in controllo nei restanti due quarti. Rombaldoni, Gasparin e Garofalo risultano i più prolifici dei locali che sfoderano una delle migliori prestazioni per intensità di tutta la stagione. Risaltano il 71% al tiro, i sei uomini in doppia cifra ed il computo dei rimbalzi, 32 a 15 in favore dei biancorossi. Un successo che consente ai biancorossi di non perder terreno da Tortona e Bologna, che guidano la classifica.
Prossimo impegno della Pallacanestro Piacentina sabato 29 marzo, ore 20:30 in trasferta a Torino
 
 

blank

Pallacanestro Piacentina-Basket Team Battaglia Mortara 110-72 (22-18, 55-35, 86-53)
Bakery Piacenza: Gambolati 16, Rombaldoni 2, Zampolli 15, Bonaiuti 21, Gasparin 20, Ziotti, Italiano 14, Mazzocchi 2, Speronello, Garofalo 20. All. Coppeta

Basket Team Battaglia Mortara: Del Sorbo 4, Cavallaro 9, Grugnetti 9, Di Paola 4, Tardito 13, Fant 7, Avanzini, Mossi 12, Ratti, Manuelli 14. All. Zanellati

23ª GIORNATA – PROGRAMMA:
Bakery Piacenza-Expo Inox Mortara 110-72
Cento-Alessandria 88 -73
Castelfiorentino -Derthona Basket 
 Cecina-Nadirex Pavia
 Don Bosco Livorno-Empolese
 Montecatini Terme-Cus Torino
Piombino-Fortitudo Bologna

Classifica:
Tortona 34
Bologna 32
Piacenza 28
Cecina 26
Cento 24
Mortara 24
Empoli 22
Pavia 22
Firenze 18
Piombino 18
Torino 16
Livorno 16
Montecatini 16
Alessandria 16

Primo quarto
Piacenza scende in campo con l'ormai collaudato quintetto formato da Gasparin, Zampolli, Bonaiuti, Italiano e Gambolati per contrastare i cinque scelti da coach Zanellati: Del Sorbo, Cavallaro, Grugnetti, Mossi e Tardito.

Mortara inizia molto bene grazie ad un ispirato Tardito, e si porta avanti per 0-6, mentre Piacenza, pur mostrando una buona circolazione di palla, non riesce a convertire gli attacchi in punti.

E' Gambolati a sbloccare il punteggio biancorosso dopo 90 secondi di gioco, aprendo così un miniparziale che riporterà i biancorossi in parità. I lombardi reagiscono con il solito Tardito e Mossi, tornando a +4 e tenendo a freno la Bakery per diverse azioni. L'ingresso di Garofalo coincide con il sorpasso di Piacenza su Mortara: è proprio l'ala biancorossa a realizzare la tripla del 13-12. Sale quindi in cattedra Zampolli che con rimbalzi, assist e canestri spinge i suoi fino al 22-18 con cui si chiude la prima frazione.

 

Secondo quarto
La Pallacanestro Piacentina inizia con il giusto piglio il secondo quarto, realizzando subito con Gambolati. Del Sorbo, nell'azione successiva, perde palla e commette fallo antisportivo cercando di fermare il contropiede di Zampolli. Dopo aver realizzato uno dei due liberi a disposizione, Piacenza tocca il +10 con la tripla di Bonaiuti, che realizzerà anche il canestro del 30-18 che costringe Mortara a chiedere un timeout per riorganizzare le idee e fermare i piacentini. Gli ospiti, con Mossi, si riportano a -8, prima che Gambolati segni la tripla che riporta in doppia cifra il vantaggio della Bakery Piacenza.

I biancorossi giocano con un'intensità sempre maggiore, mentre Mortara fatica. Il divario aumenta fino ai 18 punti quando mancano 2'20” all'intervallo. Rombaldoni perde palla, Mossi tenta un tiro da tre punti in contropiede ma viene stoppato da Speronello. Rombaldoni recupera palla e lancia Gasparin, che da solo inchioda la schiacciata del 49-29. Esplode il Palanguissola, e gli ospiti sono costretti a chiamare nuovamente timeout. Piacenza mantiene il vantaggio di 20 punti fino alla sirena di fine secondo quarto (55-35), e l'impressione è che la partita sia ampiamente nelle mani dei ragazzi di Coppeta.

 

Terzo quarto
Al rientro dagli spogliatoi la situazione non varia, Piacenza continua a giocare la sua pallacanestro fatta di grande intensità e lavoro di squadra, Mortara risponde colpo su colpo, senza però riuscire a riavvicinarsi, e al 26' lo scarto è ancora attorno ai 20 punti. Del Sorbo commette fallo sul tiro di Bonaiuti, per poi eccedere nelle proteste: gli viene fischiato un fallo tecnico, il suo quinto fallo personale, ed è dunque costretto a lasciare il campo. Bonaiuti realizza tutti i liberi, e Garofalo realizza nei due possessi successivi i canestri che portano i biancorossi sul +27. Mortara è completamente in balia di Piacenza, la cui difesa costringe gli ospiti a perdere palla per infrazione di 24”. Piacenza tocca il massimo vantaggio fino a questo momento, il +34, con le triple di Zampolli e Garofalo. Mancano 3'30”, e coach Coppeta sceglie di inserire il giovanissimo piacentino Mazzocchi. Si chiude la terza frazione con la Bakery avanti per 86-53.

 

Quarto quarto
Con lo stesso quintetto che aveva chiuso il terzo quarto, Piacenza trova anche il +35, prima che la panchina biancorossa operi il cambio che porta ad esordire nella partita un altro giovanissimo, Ziotti. I biancorossi giocano con grandissima fiducia da diversi minuti, trovando agevolmente la via del canestro. A metà del quarto, Ziotti effettua l'assist per la tripla di Bonaiuti: il punteggio è 101-65. Coppeta gli concede la meritata standing ovation per la grande prestazione (per Bonaiuti sono 21 i punti finali), al suo posto entra Speronello. C'è gloria anche per Mazzocchi, che si fa trovare sotto canestro e realizza su assist di Gasparin. E' Italiano a segnare il canestro del +41, dopo aver recuperato il rimbalzo offensivo su un suo errore da fuori. Ancora Italiano realizza il canestro del massimo vantaggio biancorosso (110-67), si entra nell'ultimo minuto, in cui Mortara fissa il punteggio sul 110-72.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank