Calendasco, 88enne salvato dai parenti col defibrillatore collocato in piazza

AGGIORNAMENTO – Sta meglio l’88enne colpito domenica pomeriggio da arresto cardiaco mentre giocava a carte con amici e parenti. Il fatto è avvenuto verso le 17, F.F. si è improvvisamente accasciato a terra richiamando l’attenzione dei presenti: immediata la chiamata al 118 con l’attivazione del codice blu: i primi soccorritori sono stati i parenti stessi: figli e nuora, che, da poco abilitati all’uso del defibrillatore, hanno recuperato il salvavita che era presente nella Piazza del paese, l’hanno applicato ed hanno erogato una scarica facendo ripartire il cuore dell’anziano. All’arrivo dell’ambulanza di Croce Rossa e del 118 il paziente aveva ripreso a respirare ed era cosciente, anche se un po’ confuso. E’ stato trasportato in ospedale dove si trova tuttora ricoverato, anche se le sue condizioni sono notevolmente migliorate. Si tratta dell’ennesimo paziente salvato da morte cardiaca improvvisa grazie all’utilizzo di un defibrillatore entro 5 minuti.

 


 

Stava giocando a carte con gli amici nella propria abitazione di Calendasco quando si è accasciato a terra colpito da un malore. E’ accaduto domenica 4 maggio intorno alle 17. L’uomo di 88 anni mostrava i classici segnali di un arresto cardiaco, motivo per cui i figli e la nuora dell’anziano, abilitati all’utilizzo del defibrillatore, hanno deciso di correre in piazza, afferrare l’apparecchio salvavita collocato nelle vicinanze e utilizzarlo proprio sull’88enne. Dopo aver erogato una prima scarica, il cuore dell’uomo è ripartito. Ovviamente nel frattempo era stato contattato anche il 118 che è intervenuto tempestivamente sul posto: ai soccorritori la vittima del malore è apparsa subito in condizioni non preoccupanti ed è stato trasportato al pronto soccorso. Nel corso della notte lo stato di salute dell’uomo è notevolmente migliorato.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley