Besurica, sprangate alla testa davanti a casa. Sarebbe un regolamento di conti

blank

AGGIORNAMENTO – La polizia continua le indagini sull'aggressione avvenuta ieri sera in via De Longe dove un albanese di 29 anni è stato aggredito a colpi di spranga da due uomini. La vittima ha raccontato di essere stata avvicinata in strada dai due aggressori che gli avrebbero chiesto conferma della sua identità. Alla risposta affermativa è partita l'aggressione. Il giovane non è stato rapinato, non ha precedenti e ha spiegato di non avere debiti con nessuno. Insomma rimangono per ora un mistero le motivazioni alla base di quello che comunque risulta essere a tutti gli effetti un regolamento di conti. Lo straniero aggredito è stato portato al pronto soccorso in condizioni non gravi.

—————————————————–

Poco prima di mezzanotte, ieri 13 maggio, un giovane albanese che stava rientrando in casa è stato aggredito nel cortile da due uomini armati di spranga e di un'oggetto con lama, forse un'accetta. Il fatto è avvenuto nel cortile di un condominio di via de Longe alla Besurica. Lo straniero, colto di sorpresa, è stato colpito più volte alla testa e a un certo punto si è accasciato. Poi la fuga dei due malviventi. A dare l'allarme alla polizia e a chiamare il 118 sono stati alcuni vicini di casa che hanno sentito le grida dell'uomo. Trasportato al Pronto Soccorso è stato medicato e le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni. Più complesso sarà risalire per gli inquirenti agli autori dell'aggressione. Dalle prime informazioni potrebbe non trattarsi di un tentativo di rapina. Si lavora ipotizzando una resa dei conti.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank