Facchini del Cobas: “Dosi non vuole parlare con noi? Parli con i nostri figli”

blank

"Il sindaco Paolo Dosi ha detto che non vuole più parlare con noi perché siamo dei facinorosi, bene, parli con i nostri figli". Con questo presupposto i lavoratori dell'Ikea iscritti ai Si Cobas si sono presentati in Comune questo pomeriggio, venerdì 16 maggio, per chiedere un colloquio con il sindaco. Insieme ai facchini del sindacato, appunto, i loro bimbi che saranno presenti, promettono i lavoratori, anche in occasione del colloquio, quando ci sarà. Per ora l'unico risultato che hanno ottenuto è un rinvio a lunedì, quando una delegazione si ripresenterà a Palazzo Mercanti per fissare un appuntamento.
"Io come piacentino – spiega Bruno Scagnelli, rappresentante dei Si Cobas – chiedo al sindaco di guardare negli occhi questi padri di famiglia e i loro figli e di parlare con loro. Lo ha fatto con i lavoratori di Ikea, deve farlo anche con noi".

blank

"Dosi ci ha definito 'facinorosi', se sarà necessario noi torneremo davanti al Comune ogni due giorni per fargli capire che siamo prima di tutto lavoratori con famiglie da mantenere".

Lunedì dunque una delegazione del sindacato tornerà a Palazzo Mercanti per fissare un appuntamento con il sindaco Paolo Dosi.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank