Comunali tra molte conferme e nuovi primi cittadini. GUARDA TUTTI I SINDACI

Quando in campo ci sono tantissime liste civiche, come accade quando si vota per i piccoli comuni, apporre le bandierine della vittoria non è operazione semplicissima. Non tutte infatti sono inquadrabili all’interno degli schieramenti politici noti. Tuttavia l’esito del voto nei 34 comuni del Piacentino di domenica ci consegna una mappa geopolitica quasi equamente distinta tra comuni di centrodestra e di centrosinistra. Tante riconferme sia in un campo che nell’altro e qualche new entry. Il centrodestra può esultare per aver mantenuto Castelsangiovanni, il centro principale chiamato alle urne in questa tornata, mentre il centrosinistra va a conquistare una serie di piccoli comuni ribaltando l’assetto precedente. Ecco nel dettaglio i nuovi sindaci.

blank

 

VALTREBBIA

A Bobbio torna sindaco Roberto Pasquali con il 47,7%, stavolta vestendo i panni leghisti.

La prima riconferma per il centrosinistra arriva da Travo con Lodovico Albasi e la sua lista Siamo TraVoi. Era l’unica candidato presente. Gossolengo si conferma roccaforte del centrosinistra con il nuovo sindaco Angelo Ghillani (60,96%) del Partito Democratico.

A Gazzola vittoria per Luigi Francesconi con la lista Per Gazzola e la sua gente (63,89%).

A Rivergaro vittoria targata centrosinistra con Andrea Albasi e Democratici per Rivergaro (47,25%);

A Gragnano nel segno della continuità con l’amministrazione uscente di centrosinistra diventa sindaco Patrizia Calza che ha ottenuto il 60,08%; 

A Calendasco si aggiudica una corsa particolarmente affollata Francesco Zangrandi con Calendasco per Continuare (33,94%);

In alta Valtrebbia a Ottone si aggiudica la competizione elettorale Federico Beccia con Ottone Libera (54,47%);

A Coli si assiste al ritorno sulla poltrona di sindaco di Luigi Bertuzzi con la civica molto centrista Insieme per la nostra montagna (39,52%).

A Cerignale si conferma il candidato del centrosinistra Massimo Castelli con il 73,33% con la lista civica Insieme ancora per Cerignale. Franco Pantrani con il 26,66%.

Un’altra conferma a Zerba, quella di Claudia Borrè, centrosinistra, con Viviamo la Valle: per lei il 66,07% contro il 33,62% di Severino Trevisan.

A Cortebrugnatella vittoria per il giovane sindaco Stefano Gnecchi con Partecipazione è cambiamento con il 48,12%;

 

VALNURE

A Pontedellolio vittoria per il centrosinistra con Sergio Copelli con Insieme per cambiare il futuro con il 53,47% dei voti.

Il centrodestra vince invece a San Giorgio con la riconferma di Giancarlo Tagliaferri con il 53,87%.

A Pontenure vittoria del centrosinistra con Manola Gruppi e il 55,83%;

A Podenzano il nuovo sindaco del centrosinistra è Alessandro Piva con il 44,82%;

A Vigolzone arriva la conferma del candidato uscente del centrosinistra Francesco Rolleri che con il 62,44% ha battuto Werner Argellati e Lucia Anelli.

A Farini riconfermato con l’81,81% Antonio Mazzocchi per il centrosinistra con Uniti per Farini.

 

VALTIDONE

Il centrodestra insieme con la Lega Nord si aggiudica la cittadina di Castelsangiovanni con l’avvocatessa Lucia Fontana

A Caminata vince Carmine De Falco con la lista civica Caminata Casa Comune (63,17%).

A Ziano vittoria per il leghista Manuel Ghilardelli con il 68,16%.

Il centrodestra si conferma a Pecorara con Franco Albertini, centrodestra, con il 61,55%.

Così come a Sarmato con Anna Tanzi e la lista Sarmato 2.0 che ha ottenuto il 39,96%.

A Nibbiano vittoria per Giovanni Cavallini con il 58,09%.

A Pianello conferma per Gianpaolo Fornasari del centrodestra con Insieme per il nostro futuro che ha ottenuto il 57,96%.

A Piozzano vittoria per Lorenzo Burgazzoli con il 53,96%.

 

VALDARDA

Vittoria netta a Lugagnano per il sindaco di centrodestra uscente di Forza Italia Jonathan Papamarenghi con il 63,87% che ha sconfitto Gianni Copelli candidato del centrosinistra in quota al Pd.

Vittoria nel segno della continuità a Caorso con il centrodestra di Roberta Battaglia (40,24%), naturale prosecuzione del mandato del sindaco Callori;

Ad Alseno il nuovo sindaco, stavolta di centrodestra, è Davide Zucchi con Progetto Alseno (46,86%) che ha vinto la concorrenza di altri tre candidati.

A Besenzone scontata vittoria per la civica di Luigi Garavelli.

A Castellarquato netta vittoria della continuità con il centrodestra Ivano Rocchetta (82,11%);

In alta Valdarda a Morfasso è sindaco Paolo Calestani con la civica Per Morfasso (39,48%;

Pinuccio Sidoli vince a Vernasca mantenendo alti i colori del centrosinistra e si aggiudica la competizione a tre con il 60,11%;

A San Pietro in Cerro unica candidata Manuela Sogni che diventa sindaco.

 

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank