Il Piacenza chiude il campionato con un pareggio

Il Piacenza chiude questo onorevolissimo campionato così come lo aveva iniziato, conquistando un pareggio, questa volta esterno, che ha permesso ai piacentini di avere un ottimo ruolino di marcia nella seconda parte del campionato.

blank

Con la salvezza ormai in tasca grazie a ben sette risultati utili nelle ultime dieci partite, la squadra di Van der Meer, priva di Cighetti e dello stesso olandese che non si è presentato dal direttore di gara, ha giocato una partita a viso aperto, molto corretta ed ha commesso errori soprattutto nella difesa sul centro avversario. Troppo bassa anche la percentuale di realizzazioni in superiorità numeriche dove i piacentini in altre circostanze avevano fatto spesso bene.

Partita dai due volti dove gli ospiti fanno propria la prima metà gara grazie ad una miglior organizzazione difensiva e forse anche una maggior concentrazione. L’unica rete del primo tempo è ad opera di uno scaltro Guzzi che con un tiro dal perimetro porta il Piacenza sullo 0 a 1. Nel secondo quarto Castagnasso colpisce da fuori in superiorità, ma l’Adriakos risponde con Giovagnoli nello stesso modo e subito dopo Lorenzini pareggia dal centro. La reazione dei piacentini è tutta nella forza di Riva che realizza due goal dal centro con due pregevoli gesta fissando il risultato sul 2 a 4.

Nel terzo tempo i marchigiani si fanno sotto e si avvicinano all’Everest, grazie ancora ad una rete dal centro. E’ ancora Guzzi però che tiene a più due i suoi grazie ad una bella rete dal perimetro.

I locali non ci stanno e prima con una girata dal centro e poi con una imprendibile colomba agguantano il pari grazie alle due prodezze di Zanini.

Con il risultato in perfetto equilibrio si passa al quarto tempo e Giovagnoli, ancora dal centro, riporta in vantaggio i padroni di casa, Tenore risponde con un bel tiro dal perimetro e lo stesso fa ancora Giovagnoli. Sotto di una rete il Piacenza trova in Falcone l’uomo della provvidenza che, grazie ad una rovesciata da lontano, a otto secondi dalla fine, firma il definitivo 7 a 7.

 

Adriakos : Firmani, Rossini, Zanini 3, Grilli, Zorano, Alessandrelli, Biekar, Giovagnoli D. 1, Lorenzini 1, Giovagnoli D. 2, Losi, Lattanzi. All. Satti

Piacenza: Insollitto, Samaden, Merlo, Sartorello, Falcone 1, Guzzi 2, Costantino, Riva 2, Tenore 1, Castagnasso 1, Furini. All. Van der Meer

 Superiorità numerica Piacenza 1/6 Adriakos 1/2

Rigori Piacenza 0/0 Adriakos 0/0

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank