Sicurezza, Lega all’attacco: “Comune e questura fanno i turisti. Reagiscano”

“Legittimo che il cittadino si arrabbi quando legge che sono stati destinati 220mila euro per i prossimi due anni al campo nomadi di Torre della Razza”. Lo ha detto il consiglieri di Fratelli d’Italia Tommaso Foti in consiglio comunale precisando come “il momento sia difficile per tutti e anche per i Comuni. Il nostro tuttavia, nonostante non si siano fatti passi in avanti sul fronte della coesione sociale e dell’educazione, continua a elargire denaro verso il campo nomadi”. Comunicazione alla quale si è associato anche Marco Tassi (Pdl).
Foti si è poi soffermato sulla vertenza Rdb. “Auspicare una proroga dell’amministrazione straordinaria è un argomento meritorio. Abbiamo avuto fuochi fatui che si sono rivelati fuochi di paglia. Occorre che le istituzioni piacentine dicano qualcosa al riguardo. Il Consiglio comunale non può restare in silenzio. Auspicio che si tenga l’azienda alla larga da nuove avventure”.
Ancora caldo l’argomento Fondazione con il consigliere del Pd Stano Perrucci che si è scagliato contro Beniamino Anselmi dicendosi “allibito” delle dichiarazioni fatte nei giorni scorsi. “Dovrebbe avere il coraggio di fare un passo indietro”. Dal canto suo Marco Colosimo (Pc Viva) ha chiesto al sindaco di vigilare su questa delicata fase di transizione.
Sulla sicurezza in città e sulla mancanza di educazione civica, a seguito si alcuni episodi avvenuti nei giorni scorsi, si è concentrato l’intervento di Paolo Garetti (Sveglia): “Il Comune deve dare segnali certi che bisogna rispettare le norme”. Garetti ha poi denunciato il passaggio indiscriminato di troppi mezzi in piazza Cavalli “anche sprovvisti di pass” e ha chiesto che venga limitata la possibilità per le biciclette di andare contromano.
Anche Massimo Polledri (Lega Nord) ha parlato di sicurezza e dei casi che in questi giorni hanno visto vittime “i nostri anziani”: “Questi episodi ci stanno portando all’assuefazione. Il Comune non può comportarsi come turista”. Il leghista si è detto preoccupato anche per quel che riguarda l’estate dove i furti solitamente aumentano. “Cosa aspettiamo a reagire in maniera un pò più virile rispetto a una letterina al ministro. Servirebbe che il comandante dei vigili e il questore si occupassero maggiormente di questi problemi con operazioni minimamente strutturate di controllo e presidio del territorio”. Ha tirato in ballo anche il sottosegretario Roberto Reggi “al quale forse andavano fatti presenti certi problemi”.
Attacco vibrante invece di Michele Bricchi (Pd) al Si Cobas e a Sinistra per Piacenza “che, nonostante lo scarsissimo peso politico che oggi hanno, lavorano contro lo sviluppo di Piacenza con blocchi e minacce”. E duro è stato anche l’intervento di Guglielmo Zucconi sull’inciviltà diffusa: “Mi chiedo quando i vigili interverranno in maniera energica per scongiurare molti episodi di inciviltà”. Riferimento al rispetto di molte norme viabilistiche e ai “furbetti” del pass invalidi. “Ci sono suv che espongono i pass invalidi e a bordo vi sono palestrati e modelle”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank