Il Piacenza Basket Club e la Primogenita Piacenza: una byona annata

In questi giorni il Piacenza Basket Club e la Primogenita Piacenza sono al lavoro per definire i dettagli della prossima stagione 2014-2015, proseguendo e consolidando quel percorso congiunto nato dal sodalizio sancito nella scorsa estate.

blank

La stagione appena conclusa è stata ricca di successi e soddisfazioni per le due società piacentine, soprattutto per quanto riguarda il settore giovanile. A farne un bilancio sono stati Marco Sambugaro, dirigente di Piacenza, e Gabriele Livelli, presidente della Primogenita Piacenza.

“Il bilancio di questa nostra prima stagione insieme è decisamente positivo. – hanno dichiarato all’unisono i due dirigenti – L’estate scorsa, con il ritiro congiunto di Bobbio di alcune nostre formazioni giovanili, abbiamo deciso di intraprendere questo percorso comune. Le cose sono proseguite molto bene con alcune partecipazioni a tornei come quello di Natale (gruppo dei classe 2001), Rosta (gruppo dei ’99), Codogno (gruppo dei 2002), Salso (gruppo dei 2001). Inoltre abbiamo già avuto modo di disputare campionati importanti a livello giovanile come quello di Elite con le nostre Under 15 e Under 17″.

Fin dal primo momento le due società si sono trovate in piena sintonia su alcuni punti comuni come l’insegnamento e la trasmissione ai ragazzi dei valori reali del basket e dello sport in generale.

Livelli-Sambugaro“Nella prossima stagione parteciperemo a ben 9 campionati giovanili, minibasket escluso, dando così la possibilità di giocare a basket a tantissimi ragazzi e ragazze e, ad ognuno, di potersi esprimere e competere al livello più adatto alle proprie capacità. Per questo motivo, parteciperemo a 5 campionati regionali (Under 17, Under 15, 2 squadre Under 14 e Under 13) e a 4 campionati Elite (Under 19, Under 17, Under 15, Under 14). I campionati regionali rappresentano il terzo livello, in un’ipotetica scala di difficoltà tecnica, l’Elite il secondo e l’Eccellenza il primo e più competitivo tra i campionati giovanili. Da sottolineare – proseguono Livelli e Sambugaro- che tutti i gruppi dall’Under 13 sino ad arrivare all’Under 19 sono e saranno composti da ragazzi provenienti sia dalla Primogenita che dal Piacenza Basket Club.
L’obbiettivo è quello di allargare sempre di più la base aumentando, di conseguenza, lo spessore tecnico del settore giovanile, dopo il già ottimo lavoro svolto quest’anno: nel complesso sono stati quasi 500 i ragazzi, tutti “nostri” tesserati e grazie al nostro progetto scuola abbiamo fatto giocare più di 2500 tra ragazzi e ragazze tra Piacenza e Provincia. 
La speranza per il futuro – concludono i due dirigenti – è di riuscire a mettere insieme almeno una squadra per partecipare ai campionati giovanili d’Eccellenza, che potrebbe rappresentare una sorte di traino per tutto il settore giovanile e non solo”.

Circolano già alcuni nomi di allenatori ai quali le due società si affideranno per la crescita e lo sviluppo del progetto: “Claudio Massari e Alessandro Mambretti continueranno ad essere i due responsabili tecnici principali del settore giovanile, – ha dichiarato Sambugaro – proseguendo nel tragitto intrapreso quest’anno con alcuni allenamenti in comune e, come detto in precedenza, di campionati e tornei giocati dalle due società congiunte.
Inoltre ci potrà essere la possibilità di approfondire il discorso legato al basket femminile con alcune ragazze di Piacenza che potrebbero unirsi alle compagne di Calendasco.
Il successo della festa in Piazza Duomo del 1° giugno è stato il coronamento di una stagione straordinaria, sia per quanto riguarda questa nuova collaborazione tra Piacenza e Primogenita sia per le promozioni delle nostre due prime squadre (Piacenza dalla Promozione alla serie D, Primogenita dalla Prima Divisione alla Promozione). 
L’auspicio per la prossima stagione è di migliorarsi e crescere ancora di più. E di farlo insieme”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank