La Bakery Basket spera nel ripescaggio: la decisione il 18 luglio

blank

Per la Bakery Basket Piacenza sono  ore di attesa: il prossimo 18 luglio si riunirà il Consiglio Federale per stabilire, una volta per tutte, se la compagine piacentina potrà far parte della Lega Silver 2014/2015, dopo che la società ha presentato regolare domanda d’ammissione.
Benchè tutto in casa biancorossa faccia sperare nel salto di categoria è bene precisare che esiste una graduatoria dei ripescaggi a cui si farà riferimento in sede di giudizio.

blank

La graduatoria tiene conto dei seguenti parametri:

a) la squadra meglio classificata delle retrocesse in ogni girone, ovvero la Società che nell’ultima gara di play-out, di fasi eliminatorie, di spareggi o gare equipollenti, risulti perdente e che per effetto di tale risultato sia retrocessa nella serie o categoria inferiore. Una volta identificate le squadre meglio classificate delle retrocesse, le stesse verranno classificate in base alla posizione conseguita al termine della fase di qualificazione;

b) la squadra prima delle non promosse nei Campionati non professionistici, è determinata dalla Società che, per ogni girone, nell’ultima gara di play off, spareggio o gare equipollenti risulti perdente e il cui risultato ne ha sancito la mancata promozione alla categoria superiore. Una volta identificate le squadre prime delle non promosse le stesse verranno classificate in base alla posizione conseguita al termine della fase di qualificazione. La squadra prima delle non promosse nel massimo Campionato Regionale maschile e femminile, sempre seguendo i criteri sopra enunciati per la mancata promozione nella categoria superiore, è una sola Società per ogni Regione o gruppo di Regioni abbinate per il Campionato specifico. In questo caso non si tiene conto della posizione conseguita nella fase di qualificazione;

c) le ulteriori squadre retrocesse, dopo la prima delle non promosse, vengono classificate in base alla graduatoria della fase finale del proprio Campionato e, in caso di parità si terrà conto della posizione conseguita nella fase di qualificazione.

 d) tutte le altre squadre, non rientranti nei casi previsti ai punti a), b), c), che facciano richiesta verranno classificate in base alla graduatoria della fase finale del proprio Campionato e, in caso di parità, si terrà conto della posizione conseguita nella fase di qualificazione. Nell’eventualità che due o più squadre si trovino nello stesso ordine di classifica, provenienti da classifiche finali di gironi diversi, la priorità spetterà alla squadra geograficamente più vicina a quella da sostituire, da individuarsi nella Società avente sede in una località ubicata alla distanza chilometrica minore, in base all’apposito programma computerizzato dell’Organo Federale competente, consultabile a richiesta, dalle Società interessate.

Di conseguenza ai primi posti si troverebbero Firenze e Bari, quindi Latina, Piacenza, Bologna ed Udine. Le prime due però non vanno considerate: i toscani hanno rinunciato all’eventuale ripescaggio, Bari, invece, è fallita.
Rimane quindi solamente Latina davanti alla Pallacanestro Piacentina. Intanto il mercato biancorosso è in stand by, per ovvie ragioni. La società ha bloccato coach Claudio Coppeta e capitan Rombaldoni e sta cercando di trattenere sia Gasparin, il regista che di fatto ha cambiato il volto alla stagione da poco conclusa e Italiano.
 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank