Valtidone Wine Fest: Il “Pianello Frizzante” protagonista il 28 settembre

Sarà come ormai di consueto Pianello Frizzante a mettere i sigilli all’edizione 2014 del Valtidone Wine Fest, con l’appuntamento previsto per il fine settimana all’interno della tradizionale festa patronale di San Maurizio. Le due iniziative che vanno a braccetto sono state presentate in conferenza stampa alla presenza del Sindaco del Comune della Val Tidone, Gian Paolo Fornasari e dei soggetti protagonisti dell’evento, che coinvolgerà come sempre tutta la comunità pianellese.

blank

Ad introdurre gli appuntamenti della rassegna del vino piacentino è stato Simone Castellini, Assessore al Turismo e al Commercio: “Per i pianellesi è un onore ospitare l'ultimo appuntamento del Valtidone Wine Fest, che quest'anno in cui il successo di questa manifestazione ha raggiunto la sua consacrazione, merita una chiusura col botto. La grande novità di quest'anno è la cena di gala alla Rocca d'Olgisio, simbolo storico e di grande bellezza del Val Tidone che ospiterà gli chef dei ristoranti del territorio che prepareranno ognuno un piatto tipo abbinato ad un vino." L’evento previsto a Rocca d’Olgisio per sabato sera costituirà un gustoso aperitivo della giornata di domenica, quando le celebrazioni della sagra di San Maurizio si intrecceranno con le degustazioni del Valtidone Wine Fest: 28 le cantine e le aziende vitivinicole ospitate nel tradizionale tendone del festival in Piazza Madonna, che metteranno in mostra i propri migliori vini frizzanti, con inaugurazione ufficiale alle ore 10.00. Ad accompagnare i vini saranno i prodotti tipici della zona, dal pane al miele, dall’olio ai formaggi. Dalle 14.00 ritornerà protagonista Rocca d’Olgisio, dove si terranno visite e degustazioni guidate con abbinamenti di cibi e vino. La Rocca, come anche il sabato, sarà raggiungibile grazie a un servizio di bus navetta.

Oltre alla mostra fotografica a tema I Colori della Val Tidone, curata dall’Associazione LaValtidone, alle bancarelle del mercato e del mercatino della creatività e alle tante altre iniziative della festa di San Maurizio, ritorna anche quest’anno la visita della vallata e dei vigneti in elicottero. Dal pomeriggio della domenica infatti sarà a disposizione un servizio di elicottero che permetterà a tutti di osservare le splendide colline ricoperte di vigneti da una postazione assolutamente privilegiata. E, infine, per chi invece alla natura vorrà dare la mano standoci immerso, l’Agenzia Atlante Guide ha organizzato per il pomeriggio di sabato 27, dalle 15.00, una escursione al Monte San Martino e alla valle sospesa del rio Tinello, tra grotte naturali di cacciatori dell’età del Bronzo e del Ferro e altari sacrificali sotto l’austera mole della Rocca d’Olgisio. Informazioni e prenotazione al sito www.atlanteguide.it

A chiudere la conferenza stampa è stato l’Assessore all’Agricoltura del Comune di Pianello Guido Gualdana: “Desidero ringraziare i produttori che aderiscono alla manifestazione, impegnandosi al massimo per il raggiungimento del successo nonostante il difficile periodo storico che stiamo attraversando e nonostante siano tutti impegnati con la vendemmia. Il Valtidone Wine Fest è una grande occasione per il nostro territorio e siamo felici di vedere che anche i commercianti e tutto il paese hanno risposto positivamente alla richiesta di partecipazione.”

Si apre stasera la 46° settimana Organistica Internazionale 2014 curata dal Gruppo Ciampi con il patrocinio di Comune di Piacenza sotto l'alto patronato di  Unesco. L’appuntamento è alle 21 alla Basilica di S.Savino dove si esibirà l’artista tedesco Michael Schonheit.

Alle 20 30 al Teatro Comunale Filodrammatici di Piacenza va in scena “La leggenda del Ponte Gobbo”, con la compagnia Diurni e Notturni, formata da utenti e operatori dei Centri diurni e delle Comunità dell’Unità di Riabilitazione del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Piacenza

Sempre questa sera alle 21:00 a Piacenza al Chiostro della cultura è previsto il concerto del bluesman piacentino Mauro Sbuttoni .

 


Dopo l’ortrugo di Borgonovo e la malvasia di Ziano, il Valtidone Wine Fest viaggia in direzione di Nibbiano per il suo terzo appuntamento, Di Terre Di Cibi Di Vini, il cui protagonista sarà il vino passito. Una quindicina di cantine e aziende vitivinicole della zona presenterà nel tradizionale appuntamento ospitato in Piazza dei Martiri della Libertà, i propri prelibati vini passiti, dolci e vitigni autoctoni, serviti coi piatti della tradizione locale per un ritorno ai sapori antichi. L’appuntamento è per domenica 21 settembre, con l’inaugurazione ufficiale dell’appuntamento di Nibbiano previsto per le ore 10.00.

Ma Di Terre Di Cibi Di Vini non sarà solo passito, e non sarà solo vino. Proprio per celebrare l’imprescindibile connubio tra il nettare delle viti e cibo, un’altra quindicina di espositori, aziende e negozi del territorio metterà in mostra – e in degustazione – i prodotti tipici della Val Tidone, con un continuo rimando agli antichi sapori delle cucine e delle tavole nostrane. Le degustazioni guidate che accompagneranno gli ospiti vedranno quindi come protagonisti il Batarò DECO e la Pancetta DOP serviti con l’ortrugo, e poi la Coppa arrosto DECO proposta con il gutturnio e, infine, le ciambelline e i cantucci DECO insieme ai vini dolci e, appunto, ai passiti.

Mentre in Piazza dei Martiri della Libertà si consumerà il clou del Valtidone Wine Fest, con vetrine e degustazioni, tutto il centro del paese offrirà angoli per assaggiare i prodotti DECO della zona, dal batarò ai tortelli con le ortiche di Genepreto.

Diversi gli eventi collaterali che completeranno la ricca offerta del terzo appuntamento della rassegna del vino piacentino, a partire dalla mostra  fotografica di Cesura in onore al reporter Andy Rocchelli, caduto in Ucraina mentre documentava la guerra in quel paese, e la musica e i canti folk che animeranno Piazza Martiri già dalle 15.00. Un gustoso antipasto dell’appuntamento di Nibbiano andrà in scena, anzi a tavola, già sabato sera, quando nello splendido Mulino Lentino si terrà una serata enoculinaria tra le Terre di Confine, Antico Piemonte, grazie alla collaborazione con la confraternita della Trippa di Moncalieri e la Confraternita della Bagnacauda di Faule.

“Viaggio nel tempo” è invece il titolo della proposta di Atlante Guide per il fine settimana di Nibbiano, con un’attenzione particolare per i bambini. Domenica 21, infatti, presso il Borgo Mulino del Lentino, si terrà un pomeriggio di animazione dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni. All’interno dell’antica struttura borgo-mulino, già presente in epoca romana e sviluppatosi durante il medioevo, i ragazzi potranno vivere una coinvolgente avventura temporale incontrando i personaggi di varie epoca (durata 1h circa). Per informazioni e prenotazioni è possibile consultare il sito www.atlanteguide.it nella pagina del Valtidone Wine Fest.

Il programma:

SABATO 20 SETTEMBRE

20,00 – SAPORI AL MULINO

All’interno dello splendido Borgo Mulino Lentino degustazione enogastronomia guidata con particolare abbinamenti tra vinci locali e prodotti tipici. La partecipazione include la vista al museo dell’arte molitoria ed alla mostra Cucina in Val Tidone. È gradita la prenotazione.

DOMENICA 21 SETTEMBRE

9,00 – 19,00 Nella suggestiva cornice del Borgo Medioevale degustazione guidate di vini passiti, autoctoni e da dessert. Durante la giornata in contesto unico e particolare degustazioni guidate su prenotazione dei vini presentati da sommelier professionisti che ne illustreranno le peculiarità e che verranno abbinati a prodotti tipici  locali (DeCo del Comune di Nibbiano: Bataro’, Coppa Arrosto di Genepreto, Treccia di Trevozzo, Olio della Valtidone) in collaborazione con associazioni e realtà del territorio. 

Protagonisti del terzo evento, incentrato su Nibbiano DiTerreDiCibiDiVini del 21 settembre, saranno i bambini dal 6 ai 12 anni, i quali potranno vivere un intenso pomeriggio di animazione (sabato 20) nel Borgo Mulino del Lentino a Nibbiano Val Tidone. All’interno dell’antica struttura del borgo-mulino, già presente in epoca romana e sviluppatosi durante il medioevo, i ragazzi potranno vivere una coinvolgente avventura temporale incontrando i personaggi di varie epoche e gustare una ricca di merenda a base di Batarò De.Co.


 

 

Domenica 14 settembre a Ziano si tiene la seconda tappa del Valtidone Wine Fest con “Sette Colli in Malvasia” all’interno della 63° Festa dell’Uva. Si potrà gustare il Malvasia Doc accompagnato da pancetta e prodotti tipici della Val Tidone per valorizzarne al meglio tutte le sfumature. La Festa dell’Uva è la principale festa del comune di Ziano Piacentino,è nata tra le due grandi guerre per valorizzare il prodotto principale del territorio cioè l’uva. Se allora i vigneti erano prevalentemente impiantati per le uve da tavola, con il passare del tempo e seguendo la richiesta del mercato si sono trasformati per la produzione di uve da vino, dove  svetta il Gutturnio, vino rosso conosciuto a livello nazionale. La Festa dell’Uva ha quindi seguito la trasformazione con l’allestimento nel suo interno dei festeggiamenti delle mostre dedicate ai vini locali,però mantenendo una caratteristica che la distingue dalle classiche sagre  locali : la sfilata dei Carri Allegorici allestiti in tema con il vino. Durante la festa sono  sempre in funzione stands  con gastronomia locale per poter gustare i nostri piatti tipici: pisarei e fasò, coppa arrosto ben abbinati ai vini di cui Ziano vanta il titolo di città del Vino.


Quale miglior occasione di un festival enogastronomico per scoprire le bellezze di un territorio ricco di storia, natura e vitalità? Il Valtidone Wine Fest, che si tiene nei 4 fine settimana di settembre, apre le porte ai turisti offrendo quattro speciali pacchetti per immergersi nelle bellezze della Val Tidone.

Se l’edizione del 2013 è stata quella della conquista definitiva del pubblico e del riconoscimento della ricchezza che la Val Tidone rappresenta per l’intera provinciaha detto Manuel Ghilardelliquella del 2014 deve essere il trampolino di lancio verso l’Expo 2015, l’occasione per la ribalta internazionale che la nostra provincia non può e non deve lasciarsi sfuggire. L’obiettivo è attrarre sempre maggiori ospiti, amanti del buon vino ma anche delle bellezze della provincia piacentina. Il nostro bacino territoriale gode di uno sbocco privilegiato verso tutto il Nord Italia e più su verso l’Europa, ed è li che i nostri prodotti devono arrivare. Espansione sarà dunque la parola che caratterizzerà l’edizione 2014 del Valtidone Wine Fest.”  

Ortrugo, gutturnio, malvasia e passiti saranno i protagonisti di quattro esclusivi appuntamenti racchiusi in una cornice ricca di eventi eterogenei e capaci di soddisfare anche i più curiosi. Una rassegna del vino e non solo: nei quattro weekend di programmazione, il meglio della cucina tipica piacentina si abbinerà ai vini esaltandone il profumo, il colore e il sapore. Ogni weekend un tema dedicato: il 7 settembre a Borgonovo Ortrugo&Chisöla (la celebre focaccia con i ciccioli, prodotto DOP), il 14 a Ziano, il comune più vitato d’Italia, con “Sette Colli in Malvasia” all’interno della 63° Festa dell’Uva, il 21 a Nibbiano con DiTerreDiCibiDiVini e chiusura il 28 a Pianello Val Tidone con Pianello Frizzante.

Grande entusiasmo è stato espresso dai vari amministratori comunali intervenuti. Il Sindaco Roberto Barbieri e l’Assessore Matteo Lunni hanno presentato il primo dei 4 appuntamenti, che avrà un’anteprima in musica già giovedì 4 settembre, quando dalle ore 21.00 nel suggestivo Antico Borgo di Corano, si terrà l’evento “Al chiarore delle stelle”, canti e danze dalle tradizioni popolari europee con Fabio Rinaudo dei Birkin Tree, con le sue cornamuse europee, che dialogherà con le voci dell’Appennino guidate da Maddalena Scagnelli. “Quella di quest’annoha detto l’Assessore Lunni è un po’ il giro di boa per il Valtidone Wine Fest, soprattutto in preparazione di quella che dovrà essere l’edizione boom del 2015”. Rossana Fornasier, Vice Sindaco di Ziano, ha ricordato il grosso impegno di tutte le associazioni del territorio e della Pro Loco, oltre che dei produttori, per confezionare un appuntamento “che deve essere vetrina del nostro territorio”. A rappresentare il Comune di Nibbiano, il consigliere Marco Braga che ha confermato, da amministrazione da poco in carica, l’entusiastico sostegno a questa manifestazione, “che ha saputo crescere negli anni e ad imporsi anche al di fuori del nostro territorio”; concetto ribadito anche dal Vice Sindaco di Pianello, Simone Castellini che ha annunciato tra l’altro che la consueta cena di gala dell’appuntamento pianellese, a base di piatti tipici del territorio, si terrà quest’anno nella splendida cornice della Rocca d’Olgisio con le prenotazioni già aperte.

Alla conferenza stampa è intervenuta inoltre Patrizia Opallo, di Atlante Guide, la società che si occupa della promozione e vendita di pacchetti turistici legati al Valtidone Wine Fest. “Abbiamo inteso unire una serie di accattivanti opportunità che si concentreranno in particolare nei sabato pomeriggio dei 4 eventi, in modo da invogliare i turisti a fermarsi almeno una notte sul nostro splendido territorio”.

Si parte sabato 6 settembre con un tour all’insegna dell’amore, nel Castello medievale di Castelnovo Val Tidone. Tra le vecchie mura del castello, in un romantico giardino illuminato da fiaccole e candele, prenderà vita la storia travagliata di due amanti che qui hanno in passato vissuto il loro amore contrastato. Al termine della rivisitazione sarà offerto un brindisi con Ortrugo dei Colli Piacentini, vino protagonista dell’appuntamento inaugurale del Valtidone Wine Fest, il 7 settembre a Borgonovo Val Tidone.

Sabato 13 settembre si potrà viaggiare alla scoperta dei gioielli nascosti di Vicobarone, con una visita guidata all’interno di uno dei borghi più caratteristici della Val Tidone. Immerso nei vigneti che si estendono a perdita d’occhio e danno vita ad una serie di panorami mozzafiato, l’antico borgo di Vicobarone cela alcuni piccoli tesori assolutamente da scoprire: la Parrocchiale di San Colombano con i dipinti ottocenteschi di Pollinari e Scaramuzza e l’Oratorio di San Rocco, un piccolo capolavoro del barocco locale.  E dopo tanta storia, non resta che ristorarsi con un buon bicchiere di Malvasia DOC dei Colli Piacentini, a cui è dedicato il secondo weekend del Valtidone Wine Fest a Ziano Piacentino.

Protagonisti del terzo pacchetto turistico, incentrato su Nibbiano DiTerreDiCibiDiVini del 21 settembre, saranno i bambini dal 6 ai 12 anni, i quali potranno vivere un intenso pomeriggio di animazione (sabato 20) nel Borgo Mulino del Lentino a Nibbiano Val Tidone. All’interno dell’antica struttura del borgo-mulino, già presente in epoca romana e sviluppatosi durante il medioevo, i ragazzi potranno vivere una coinvolgente avventura temporale incontrando i personaggi di varie epoche e gustare una ricca di merenda a base di Batarò De.Co.

Sabato 27 settembre sarà invece interamente dedicato alla natura incontaminata con un itinerario naturalistico nei dintorni della Rocca d’Olgisio alla scoperta dei tesori naturalistici dell’alta Val Tidone, prima di rendere del tutto gustoso il proprio fine settimana con la rassegna Pianello Frizzante (28 settembre) dedicata ai vini bianchi, rossi e spumanti della vallata.

Per tutti e quattro i weekend è possibile prenotare soltanto la cena del sabato, con prezzi a partire da 25 euro, oppure scegliere l’opzione cena più pernottamento con prezzi a partire da 50 euro. “Inoltre – ha concluso la Opallo – in occasione del Valtidone Wine Fest sarà aperta Villa Caramello a Fontana Pradosa di Castel San Giovanni, che sarà visitabile a prezzo scontato collegandosi alla nostra pagina facebook o a quella del Wine Fest e recuperando la parola segreta”.

Programma Valtidone Wine Fest – Ortrugo&Chisöla

Giovedì 4 settembre: ore 21.00, Antico Borgo Loc. Corano di Borgonovo V.T. – “Al chiarore delle stelle” , Canti e danze delle tradizioni popolari europee. Con Fabio Rinaudo e Maddalena Scagnelli.

Sabato 6 settembre: dalle ore 18,00 Happy Ortrugo, Aperitivi a base di Ortrugo DOC nei bar di Borgonovo Val Tidone

Domenica 7 settembre; dalle ore 9,00 alle ore 19,00 Degustazioni di Ortrugo DOC in abbinamento alla chisöla, famosa focaccia con i ciccioli, prodotto DeCo di Borgonovo Val Tidone. Rassegna di prodotti del territorio

Ore 10:45 Inaugurazione ufficiale Ortrugo&Chisöla e 48° Festa d’la Chisöla

Ore 18:30 Ortrugo Cocktail, sfida tra aperitivi a base di Ortrugo

Degustazioni guidate nel Castello medievale di Castelnovo di Borgonovo Val Tidone, con percorso del gusto e visita al castello. Ore 14, 15, 16, 17, 18

 

Per informazioni e prenotazioni, visitare il sito http://www.atlanteguide.com/val-tidone-wine-fest

Anche l’Unione Commercianti con Marcello Delfanti per la FIPE ha voluto ribadire il proprio sostegno all’evento, “che dimostra come si possa proficuamente fare squadra e proporre un evento che fa conoscere i nostri prodotti e il nostro territorio”.

Il Valtidone Wine Fest è promosso dalle 4 amministrazioni comunali della Val Tidone e dalla Provincia di Piacenza con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, e organizzata in collaborazione con le rincipali associazioni di categoria e diversi sponsor privati.

Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito www.valtidonewinefest.it

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank