Festival del Diritto, il tema è “Partecipazione/esclusione”

“Partecipazione/esclusione”, questo il tema della settima edizione del Festival del Diritto, evento di respiro internazionale in programma a Piacenza dal 25 al 28 settembre. Organizzato dall’Amministrazione comunale di Piacenza con la casa editrice Laterza, la manifestazione è ormai entrata nel cuore degli appassionati del sapere, della conoscenza e del diritto in particolare. Grazie alla presenza di illustri docenti, esperti e studiosi, unitamente alla partecipazione delle tante realtà associative, economiche, culturali e scolastiche piacentine, il Festival del Diritto rappresenta una preziosa occasione per riflettere su noi stessi, per interrogare il nostro presente e provare a costruire un futuro migliore, soprattutto per le nuove generazioni.

blank

Saranno quattro giorni di studio, di importanti dibattiti e di approfondimenti coordinati da Stefano Rodotà, responsabile scientifico della prestigiosa iniziativa, che coinvolgeranno i relatori, il pubblico e la città intera in uno scambio di idee, opinioni e riflessioni su un tema di grande attualità, così importante e dibattuto nell’epoca contemporanea.

Si parlerà di diritto di cittadinanza, di controllo democratico dei poteri finanziari, di lotta per i diritti come forma di partecipazione, di volontariato e terzo settore, di ambiente e beni comuni, di esclusione e degli strumenti per combattere la solitudine sociale. Si affronteranno i temi della rappresentanza e delle sue diverse forme, della crisi dell’autorità, del peso delle lobbies e dei poteri opachi, in un periodo di grave incertezza economica e di crisi occupazionale, soprattutto per i giovani, che indebolisce il tessuto sociale e allarga la forbice delle disuguaglianze: il rilancio dell’Europa passa anche e soprattutto attraverso l’affermazione dei diritti alla salute, all’istruzione e al lavoro, senza i quali parole come comunità, solidarietà e coesione sociale suonano vuote, retoriche e incomprensibili.

"Anche quest’anno, grazie al lavoro di associazioni, categorie professionali, scuole e realtà culturali, i temi del programma partecipato arricchiranno il palinsesto del Festival – ha scritto in una nota il sindaco Paolo Dosi – per offrire uno spazio di riflessione, un luogo di confronto e una preziosa opportunità di crescita culturale. Non mancherà inoltre il coinvolgimento delle testate giornalistiche studentesche piacentine, con i giovani redattori che contribuiranno, con la loro curiosità e voglia di approfondire, alla buona riuscita della manifestazione. L’appuntamento per tutti è quindi dal 25 al 28 settembre, a Piacenza, con l’auspicio che, come negli anni scorsi, migliaia di giovani e di cittadini vorranno partecipare al Festival, affollando le sale e i teatri per gli eventi e gli incontri con i testimoni del nostro tempo su un tema di grande attualità e ricco di spunti di riflessione e di studio".

Il programma giorno per giorno all'indirizzo http://www.festivaldeldiritto.it/

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank