Ex Enel, Fd’I: “Sull’intervento si pronunci il Consiglio comunale”

Approda in Consiglio Comunale la vicenda relativa al piano di recupero dell’edificio ex Enel di Via Campo della Fiera. La pratica ritorna quindi, a seguito dell’interrogazione urgente dei consiglieri Foti e Opizzi, dove  era salpata, tra polemiche e scontri, fratture nell'allora maggioranza ed esposti all'autorità giudiziaria.

I consiglieri di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, dopo avere ricostruito l’iter della pratica, chiedono al Sindaco Dosi “ i motivi per i quali, atteso che il Piano di recupero approvato dal Consiglio Comunale aveva caratteristiche differenti da quello approvato ora dalla Giunta Comunale, non abbia investito della questione – quanto meno a titolo informativo e/o consultivo, se riteneva che ciò non fosse specificatamente richiesto dalla lege – il Consiglio Comunale e se, comunque, non intenda farlo, anche se la decisione è già stata assunta.”

Foti e Opizzi, inoltre, vogliono conoscere le ragioni per le quali “ posto che il progetto inizialmente redatto per la ristrutturazione dell'immobile era stato trasmesso alla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, che al riguardo aveva espresso il proprio parere, alla detta Soprintendenza non sia stato inviato anche il progetto recepito nella delibera della Giunta Comunale”.

Infine, i consiglieri chiedono di sapere perché “ oltre che il Consiglio Comunale, anche la Soprintendenza per i beni archeologici dell’Emilia-Romagna non sia stata messa al corrente del successivo iter autorizzativo del Piano da parte dell'Amministrazione Comunale.”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank