Ritiro giunta, nuovi bandi anticrisi e tavolo unico con Caritas e Croce Rossa

Nuovi bandi anticrisi, rimodulati sulle nuove povertà che avanzano drammaticamente; e la costituzione di un tavolo anticrisi insieme con Croce Rossa e Caritas con le quali il dialogo è già in stato avanzato. L’aria tersa e frizzante di Costalovara (Bolzano) potrebbe aver aiutato il sindaco Paolo Dosi e gli assessori piacentini a mettere sul tavolo del ritiro nuove idee per affrontare una nuova difficile stagione amministrativa. A dettare i principali punti dell’agenda della giunta sono i sempre maggiori bisogni dei piacentini, sempre di più bastonati dalla crisi e sempre più poveri. Ancora una volta, così come sta capitando ormai da anni, la giunta Dosi deve fare i conti con risorse che languono. E così servono spunti nuovi, inventiva e, nonostante tutto, ottimismo: “Sapevamo di dover affrontare ancora un momento delicato. Ma guai a rassegnarsi o a farsi prendere dal pessimismo – ha detto il sindaco Paolo Dosi – da questa prima giornata di ritiro stanno pian piano emergendo idee importanti che svilupperemo e comunicheremo nelle prossime settimane”.

blank

Servizi sociali ancora in primo piano con l’assessore Stefano Cugini. Per il momento il sindaco ha regalato alla stampa delle “suggestioni” in attesa di approfondirle una volta tornati a Piacenza. Per far fronte alle nuove povertà, agli innumerevoli disagiati che bussano alle porte del Comune, l’amministrazione sta studiando dei bandi anticrisi su misura che si baseranno sull’utilizzo di voucher. Dosi non è entrato nello specifico, ma si lavora su questo fronte. Come pure su quello di costituire un tavolo anticrisi unico con Croce Rossa e Caritas, in modo tale da dare risposte univoche e più efficaci alla cittadinanza. “Dovremo fare i salti mortali per mantenere gli standard qualitativi dei nostri servizi essenziali, ma è nostro dovere farlo”.

Servizi che vanno di pari passo, come tutto del resto, alle esigenze di bilancio. La volontà della giunta, espressa dall’assessore Luigi Gazzola, è quella di approvare il bilancio previsionale 2015 entro dicembre. “Già dalla settimana prossima inizieremo a discutere del piano opere pubbliche come primo atto che dà avvio al Bilancio. Questo per cercare di dare operatività al lavoro degli assessorati e degli uffici dopo le esperienze faticose degli ultimi due anni”.

Sul personale è stata effettuata una riflessione molto approfondita sulla rifunzionalizzazione degli uffici tenendo conto che i vincoli imposti dalle norme sono stringenti. I pensionamenti non possono essere sostituiti con criteri numerici.

Società partecipate, l’assessore Francesco Timpano  ha sviluppato riflessioni delicate sulle società partecipate, Iren e Seta le più delicate. “Stiamo vivendo delle criticità su servizi tradizionalmente finanziati con soldi pubblici. Dobbiamo cercare di rimodulare i servizi.

Climatizzatore alla Ricci Oddi e apertura no stop musei e teatri. L’assessore alla Cultura Tiziana Albasi ha esposto quelle che saranno le linee guida per promuovere Piacenza all’Expo 2015, ma anche per cogliere le occasioni e sponsorizzare le nostre eccellenze: tra queste l’avvio lavori climatizzazione alla Ricci Oddi a partire dall’estate prossimo, ma anche per tenere sempre aperti i contenitori teatrali e museali della nostra città in favore dei turisti

L’assessore all’Urbanistica Silvio Bisotti ha richiamato i passaggi sui progetti fondamentali che languono da anni e che forse vedono la luce in fondo al tunnel: Borgofaxhall su tutti, ma anche alcune partite con il Demanio, ad esempio la possibilità di avere la disponibiltà piena di Palazzo Farnese e del Bastione di Porta Borghetto.

Individuate anche l’area sosta per i camper, che da tempo veniva richiesta, come pure le aree per gli spettacoli viaggianti. Bisogna ancora attendere la conferma, ma saranno nella zona della stazione e di via XXI Aprile.

Il sindaco ha confermato che il clima che hanno trovato a Costalovara e l’ospitalità degli alpini sono stati eccellenti, così come pure gli aspetti culinari.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank