Festa della Madonna del Penice

Domenica 14 SETTEMBRE 2014 al MONTE PENICE-VETTA si tiene la FESTA della MADONNA DEL PENICE. Campeggio e Picnic sui prati della Vetta del Monte Penice e S. Messe solenni al Santuario di Santa Maria in Monte Penice ad ogni ora 9-12 / 15-17,30

blank

Il Penice è situato al confine delle province di Piacenza e Pavia.

Raggiungibile per la strada provinciale 461 al Passo Del Penice, a sinistra sale la strada che conduce dopo circa 4 km. alla Vetta.

Il Penice, una delle cime più elevate dell'Appenino ligure-emiliano, raggiunge l'altezza di 1.460 metri sul mare. Lo scenario che si apre al visitatore è affascinante: da un lato Bobbio (PC), adagiata sul fondovalle, e il nastro azzurro della Trebbia, dall'altro l'arco scintillante delle Alpi; da una parte l'Appennino ligure-emiliano, dall´altra i contrafforti che scendono verso la pianura padana e le città che vi si stendono.

Da Bobbio e da Varzi (PV) le strade salgono inizialmente tra dolci declivi disseminati di casali e piccoli nuclei; rimontano le pendici più ripide, ammantate da dense boscaglie, e giungono al Passo Penice (1.149 metri). Da qui si stacca la strada che porta verso la vetta del Monte; qui vi è il Santuario dedicato al Nome di Maria. Il culto cristiano sul Monte Penice risale, verosimilmente, al secondo decennio del secolo VII.

 

STORIA

La chiesa in vetta al Monte Penice venne fondata in epoca altomedievale. Nel 622, il re longobardo Adaloaldo (o Adiuvaldo) e la madre Teodolinda venuti a Bobbio a visitare la tomba di San Colombano (m. 615), salirono al Monte: è possibile che sulla montagna vi fosse testimonianza delle parentesi di solitudine dalla comunità e di rigida astensione dal mondo del monaco irlandese. La prima testimonianza certa della esistenza di un luogo di culto sulla vetta del Monte Penice risale al settimo decennio del secolo XI.

L'antico titolo della chiesa fu quello della «Madre di Dio», che in seguito si fuse con quello del «Nome di Maria». La festa annuale, secondo l'antica consuetudine, si celebra sul cadere dell'estate (seconda domenica di settembre), in questo giorno viene rievocato l'ineffabile amore della Madre di Dio verso il Figlio santissimo e viene posta avanti gli occhi dei fedeli la figura della Madre del Redentore per essere piamente invocata.

Per molti secoli la chiesa di S. Maria in Penice appartenne al monastero di San Colombano, e solo sul principio del XIX secolo passò alla diocesi di Bobbio. Da quel momento, la chiesa-santuario in Penice divenne il principale centro di culto mariano della diocesi.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank