Archiviazione Bonaccini, Molinari: “Rispetto magistratura ma serve riforma”

 La Procura di Bologna ha inoltrato al Gip richiesta di archiviazione per Stefano Bonaccini, candidato alle primarie per le Regionali in Emilia-Romagna, indagato per peculato nell'inchiesta 'spese pazze'. La richiesta è firmata dai Pm Morena Plazzi e Antonella Scandellari ed è vistata dal procuratore aggiunto Valter Giovannini. A Bonaccini, secondo quanto riferito dal suo avvocato, Vittorio Manes, dopo l'interrogatorio da lui chiesto, erano contestate spese per circa 4.000 euro.

Gian Luigi Molinari, segretario Provinciale Partito Democratico di Piacenza: "La notizia della richiesta di archiviazione dell'inchiesta su Stefano Bonaccini ci rende estremamente felici. Abbiamo da sempre rispettato le decisioni e il lavoro della magistratura, dimostrando coerenza e linearità. Come partito andiamo a testa alta alla sfida delle primarie del 28 settembre, e ci prepariamo con determinazione ad affrontare la sfida dei contenuti e delle riforme necessarie per la migliore gestione della Regione Emilia Romagna nel prossimo quinquennio. Il Partito Democratico ha dimostrato ancora una volta di essere più forte degli attacchi esterni e continuerà a chiedere con forza alla propria classe dirigente onestà e rettitudine. Auspichiamo che per il futuro sia rafforzato il controllo sui reati da parte di politici e amministratori, ma al contempo speriamo in una semplificazione normativa che metta gli stessi, così come gli imprenditori o chiunque si trovi in posizione di responsabilità, nelle condizioni di svolgere onestamente il proprio dovere senza essere minacciato da regolamenti contorti e da assurdi dubbi interpretativi". 

Primarie del Pd del 28 settembre: "Una vittoria della democrazia". Così il segretario del Partito Democratico Gian Luigi Molinari.
"Il 28 Settembre sarà un appuntamento importante per la Regione Emilia Romagna. Si terranno infatti le primarie per la scelta del candidato Presidente per la coalizione di centro sinistra per le prossime elezioni di fine novembre. In questa data si affronterà il tema del dopo Errani e si ridefinirà il futuro di una delle regioni meglio amministrate d’Italia, in cui gli aspetti sociali e sanitari, i temi dello sviluppo locale e dei servizi alla persona sono stati affrontati con serietà e passione senza mai dimenticare che la nostra regione rappresenta un sistema economico tra i più avanzati del paese e di tutta l’Europa.
Tanto è stato fatto ma ancora tanto rimane da fare. Questa è la sfida del futuro, ripartire da quanto di buono costruito fino ad ora, intervenendo sugli aspetti critici che, anche alla luce del difficile momento economico attraversato dalla nostra società, richiedono una visione strategica ambiziosa che possa ambire a ridare slancio al ruolo della regione stessa".
"Detto questo, in qualità di Segretario Provinciale mi preme sottolineare l’importanza della partecipazione a queste primarie – continua Molinari – al di là dei legittimi schieramenti che la politica impone e osserva. Stefano Bonaccini e Roberto Balzani rappresentano due importanti figure per il Partito Democratico con visioni molto differenti sul futuro della regione, ma con un comune senso delle istituzioni che si ricompatterà appena completate le primarie. 
Chiedo ai tanti cittadini che sono andati al voto nello scorso novembre, di tornare ad esprimere la loro preferenza, perché lo strumento delle primarie è una ricchezza da non dimenticare anche alla luce del fatto che, ne siamo sicuri, nelle primarie di domenica 28 si sceglierà non solo il candidato del Centro Sinistra, ma anche e soprattutto il prossimo Presidente dell’Emilia Romagna".

In allegato l'elenco completo dei seggi in cui si potrà votare.

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank