Mondiale: la Bronzini chiude ai piedi del podio

Non ce l'ha fatta Giorgia Bronzini, ciclista piacentina in forza alla Nazionale Italiana ai mondiali di ciclismo di Spagna. Nel percorso di Ponteferrada, dopo 7 giri di un circuito di 18 km, la tappa, come da pronostico, si è decisa con una volata. Nelle fasi immediatamente precedenti all'ultimo atto della corsa, un gruppo di 4 atlete ha provato a fare il vuoto sfruttando le caratteristiche della discesa: Vos e Lonborghini si sono date battaglia, senza però riuscire ad attuare la mossa risolutrice. Negli ultimi metri il gruppo si è compattato e la 2 volte campionessa del mondo Bronzini ha provato il suo sprint, finendo però, per pochi centesimi di secondo, al quarto posto, ai piedi del podio.

blank


4 km all'arrivo: fuga a 4 con Longoborghini e Vos a darsi battaglia


10 km al traguardo: nel gruppo di testa ancora


 14 km alla conclusione, parte l'ultimo giro del circuito di Pontaferrada una trentina di atlete si giocano il mondiale: tra loro c'è il numero 10 azzurro, sulle spalle della piacentina Giorgia Bronzini. 


22 km dal traguardo: Ratto spinge il gruppo che pone fine alla fuga di Neylan. Ora c'è un gruppo di 13 atlete in testa, tra queste anche una delle favorite: l'olandese Marianne Vos. Giorgia Bronzini ha una dozzina di secondi di ritardo sulle primissime.


Giorgia Bronzini è nelle primissime posizioni della corsa a 30 km dall'arrivo. La piacentina Giorgia Bronzini era stata travolta da una maxi caduta con una trentina di atlete coinvolte. La buona notizia è che la campionessa si è rialzata rientrando nel gruppo di testa.  Il Gruppo si è compattato, ma oltre ai 7 giri del percorso di Pontafferrada, in Spagna, dovranno fare i conti con la pioggia e con il tentativo di fuga dell'australiana Rachel Neylan.


Il movimento ciclistico femminile è da anni vanto per tutta l'Italia e non vuole deludere nemmeno ai Campionati del Mondo di Pontaferrada 2014. Il Commissario Tecnico Dino Salvoldi nutre grandi speranze nella piacentina Giorgia Bronzini per la prova in linea di sabato 27 settembre. La campionessa ha già vinto la manifestazione due volte. Il Percorso del Mondiale 2014 è di 127.4 km, 7 giri di circuito e la  partenza è prevista alle 14.00.

Il CT Salvoldi:Sarà necessario affrontare la corsa con umiltà perché, almeno sulla carta, il fenomeno Vos e tutta la sua squadra hanno qualcosa in più rispetto alle altre nazioni al via”. Quindi Marianne Vos, tre volte medaglia d’oro e cinque d’argento nella ambita competizione, rimane la favorita, ma la Bronzini e le azzurre sono pronte a dare battaglia.

NAZIONALE DONNE ELITE

PROVA IN LINEA

sabato 27 settembre –Percorso 127.4 km, 7 giri di circuito (18.2km), partenza h 14.00

Convocate in azzurro:

Giorgia Bronzini (Forestale/Wiggle Honda)

Elena Cecchini (Fiamme Azzurre/Estado De Mexico-Faren)

Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre/Alé Cipollini)

Elisa Longo Borghini (Hitec Products Uck)

Rossella Ratto (Estado De Mexico-Faren)

Valentina Scandolara (Esercito/Orica Ais)

Susanna Zorzi (Astana Bepink Women Team)

Riserva al seguito della Nazionale: Elena Berlato (Alé Cipollini Galassia)

Riserva in Patria: Barbara Guarischi (Alé Cipollini Galassia)

Riserva in Patria: Chiara Pierobon (Top Girls-Fassa Bortolo)

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank