Musiche italiane, occitane e francesi protagoniste di Appennino Festival

Saranno la ghirondista Simonetta Baudino e il polistrumentista Simone Lombardo i protagonisti del nuovo appuntamento dell'Appennino Festival in programma il 28 settembre a Piozzano in occasione della Festa del Miele e dei prodotti tipici della Val Luretta.

Le danze e le musiche italiane, occitane e francesi saranno le protagoniste del nuovo appuntamento dell'Appennino Festival: il 28 settembre a Piozzano, a partire dalle 15, infatti è in programma il concerto della ghirondista Simonetta Baudino e del polistrumentista Simone Lombardo, che la accompagnerà con le cornamuse, i flauti e la ghironda.

L'appuntamento si svolge, come ormai è tradizione, in concomitanza con la Festa del miele e dei prodotti tipici della Val Luretta: da anni infatti l'Appennino Festival fa tappa a Piozzano in occasione di questo evento e offre il suo ricco menù musicale. Nel caso specifico del concerto del 28, a esibirsi è una nota strumentista che già è stata apprezzata anche in precedenti concerti della rassegna e non solo: allieva di Sergio Berardo, Simonetta Baudino è già considerata una delle migliori suonatrici di organetto e ghironda del Piemonte. Collabora attivamente con diversi gruppi di musica della tradizione e occitana con i quali è impegnata nella proposta del repertorio e dei suoni tradizionali di questa cultura; si distingue per la conoscenza del repertorio e della tecnica tradizionale e per l’uso degli strumenti e delle tecniche filologicamente più aderenti alle prassi esecutive tradizionali alle quali unisce la passione per l’insegnamento dell’organetto.

Simone Lombardo invece suona il galobet, il tamburino, i flauti a becco, le cornamuse e il flauto traverso: si esibisce in concerti di musica tradizionale e in progetti di creazione di musica occitana d'autore, tiene lezioni di strumento e stage e ha inciso il suo primo disco nel 2001 con il progetto Sadral. Nel 2005 ha inciso la colonna sonora del film occitano "Il vento fa il suo giro" (nomination al David di Donatello); ha un progetto musicale di sua creazione, la Ramà, con il quale ha realizzato un album nel 2007, l'"Encharma", con brani di composizione. Ha continuato a occuparsi di musica tradizionale con il gruppo Lo truc, incidendo nel 2009 il disco "L'aura", e anche di rivisitazioni in chiave elettronica con il progetto Gai Saber con cui ha inciso il disco "Angels, pastres e miracles" e ha collaborato anche con il gruppo degli Yo Yo Mundi.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank