Convincono Gotico Garibaldina e Carpaneto. Sconfitto in casa il Royale Fiore

 

In Promozione sorridono la Castellana, che vince in modo netto contro il Montecchio,  Gotico Garibaldina e Vigor Carpaneto, alla prima con mister Lucci, che vincono di misura rispettivamente contro Cadelbosco, e Terme Monticelli, con il Gotico che si ritrova in vetta al campionato con 10 punti a pari del Luzzara. Solo un pareggio per il Fontana Audax che  non va oltre il 2 a 2 in casa della Falk. Infine cade il Royale Fiore che perde tra le mura amiche contro il Cervo.

In Prima categoria si conferma protagonista assoluta l’Agazzanese, che vince con un rotondo 5 a 0 con le doppiette di Burgazzoli e Fulcini e nel finale la rete di Zarbano, la squadra di mister Chierico si ritrova alla guida del campionato con 12 gol fatti e 0 subiti in sole tre partite; A punteggio pieno anche San secondo, Valtidone e borgonovese. Ci si aspettava qualcosa di più dal Nibbiano che raccoglie solo un punticino e si ritrova a metà classifica con appena 4 punti.

In Seconda Categoria in vetta troviamo la Nuova Spes nel girone A, dove si è potuto assistere alle goleade  di Pittolo, Vigolzone e Calendasco, e l’Alsenese nel girone B, vincente a Niviano; girone B che ha visto anche le belle vittorie del Caorso sulla Folgore e quella del San Rocco sul Vernasca nell’anticipo di sabato, entrambe le vittorie sono arrivate in trasferta.

Nel girone A di Terza Categoria si confermano Primogenita e San Filippo Neri che comandano la classifica a punteggio pieno. Sorprendente vittoria del Lyons Quarto in casa della Libertas San Corrado che non riesce neanche quest’oggi a trovare i primi punti e si ritrova ultima in solitaria. Nel girone B il Chero vince in modo netto contro una deludente sannazzarese e si ritrova da sola in vetta alla classifica con 9 punti; insegue il Gerbido Sipa a quota 7 punti che oggi trova solo il pareggio, grazie al solito bomber Filippo Anelli, contro un buon Gropparello, da segnalare la sospensione temporanea della partita a causa dell’infortunio di Lauria per il quale si è dovuto attendere l’arrivo dell’ambulanza.

 


 

TABELLINI – Pervenuti in redazione a calciodilettantipiacenza@gmail.com

 

AGAZZANESE – ROTTOFRENO 5-0

Agazzanese: Lucini, Maino, Nani, Jakimovski, Mauri, Karakolev, Marzani, Boledi, Burgazzoli, Fulcini, Cozzi.
A disposizione: Braghieri, Vecchio, Pollini, Aamrani, Orlandini, Achi, Zarbano. All. Chierico.

Rottofreno: Massimini, Giovene, Mihajlovic, Ozzola, Stojkov, Manenti, Curotti, Casulli, Maffi, Corti, Rossi.
A disposizione Usai, Bellocchio, Cordani, Brigati, Petrosino, Esseghir, Ciuffo. All. Soressi

Arbitro:Zambardi

Nel primo tempo parte molto bene l’Agazzanese ed al 5 pt segna subito con pallonetto Burgazzoli.
Al 8pt grande giocata per Jakimovski che per ben due volte tenta la doppietta,parata da Massimini.
La partita nel corso del primo tempo è abbastanza equilibrata.
Al 20pt occasione con punizione di Fulcini e tiro Cozzi,ma Massimini para.
Al 22pt bellissima azione di Karakolev che passa in mezzo a Cozzi,ma risulta di poco fuori.
Al 28pt Karakolev serve un bellissimo cross,ma nessuno si fa avanti per l agazza ese ad insaccare.
Al 33pt tiro da fuori di Cozzi,parato facilmente da Massimini.
Ammonito Boledi.(a)
Al 36pt ammonito Manenti(r)
Per l’agazzanese inizia ad essere difficile e fatica a giocare,mentre il Rottofeno mostra grinta e volontà di pareggiare.
Marzani al 44pt tira a poca distanza dal portiere,che in scivolata,para.
Alla fine del primo tempo una punizione battuta da Ozzola passa i difensore ma non crea difficolta a Lucini.
Al 45pt rigore per fallo su Cozzi,batte Fulcini..goal.

Secondo tempo
Al1pt tiro al volo di Jakimovski che prende l’incrocio dei pali.
Al 2pt esce Casulli per Brigati
Al 4st espulso Mihajlovic 
Al 7st esce Corti per Bellocchio
Al 9st cross di Jakimovski e goal di Burgazzoli.
Al 11st cambio Jakimovski per Orlandini
Il secondo tempo vede l’Agazzanese molto carico,mentre il tifo della squadra avversaria protesta continuamente contro l’arbitro per ogni fallo subito.
Il rottofeno cerca di arrivare in porta ma risulta molto complicato.
Al 15 st esce Maino per Vecchio.
Al 18st goal di Fulcini da fuori.
Al 19st cambio Marzani per Zarbano
Al 20st azione solitaria di Rossi che tira fa fuori,ma eace di poco alla dx di Lucini.
Al 22st esce Maffi per Petrosino.
L’inferiorità numerica del Rottofreno si fa sentire verso la metà del primo tempo.
Al 33 st traversa di Zarbano.
Al 36 goal di testa di Zarbano.
Il secondo tempo continua con l assedio dell’agazzanese ,ma solo al 43st Rossi prova un bel tiro,bloccato dalla difesa avversaria.
Finisce 5-0 con la manita dell’Agazzanese.

 


 

USD VERNASCA – San Rocco 2-5
 
USD VERNASCA: Schiavi, Zanella (46’ Fanfoni), Vesperoni (75’ Nachevski), De Totero (37’ Cima), Trabucchi, Deroma, Mazzani, Nonni, Verdelli, Sebastiani, Baiyre .
All. Leoncini
San Rocco: Vermi, Vezzulli, Locca, Sverzellati, Baldini, Figoli, Sestito (80’ Arioli), Boselli, Bergamaschi (75’ Verani), Lo Presti (85’ Zini), Anaclerio
All. Sprega D.
 
ARBITRO:  De Lorenzo
 
Vittoria meritata del San Rocco che si conferma una delle squadre in lizza per la promozione.
Vernasca ancora in fase di assestamento con Leoncini e il suo staff al lavoro per assemblare al meglio una squadra ricostruita e alla ricerca di una propria identità. Dopo le prime schermaglie il San Rocco al 8’ attacca sulla destra con Sestito che crossa basso, uscita facile e plastica di Schiavi che però perde palla proprio sui piedi di Lo Presti che non si fa pregare e deposita in rete: 0-1.

Al 25’ ancora Lo Presti con una punizione dal limite scavalca la barriera e raddoppia. Al 28’ Anaclerio sulla sinistra salta l’uomo e tira in diagonale fissando il risultato del primo tempo sul 0-3. Leoncini inizia subito a rimescolare le carte ed i locali trovano un migliore assetto tattico. Nella  ripresa un Vernasca più tonico e spregiudicato mette alle corde gli ospiti ma al 54’ un innocuo tiro da fuori area di Boselli colpisce Nonni e spiazza Schiavi per un 0-4 francamente eccessivo. Arrembaggio dei locali che al 56’ colpiscono il palo con Cima, al 59’ segnano il primo gol del campionato con Mazzari e al 61’ accorciano con Sebastiani su rigore fischiato per atterramento di Verdelli in piena area. Sul 2-4 i ragazzi di Leoncini sembrano trovare il bandolo della matassa e sfiorano il gol ripetutamente, ma  al 75’ un tiro telefonato da fuori area sorprende Schiavi e sigla il risultato finale sul 2-5. Il portiere locale negli ultimi minuti si esibisce in due parate spettacolari e gli attacchi vernaschini non producono più effetto nonostante l’inserimento di un’altra punta. E’ piaciuta comunque la reazione della ripresa dei locali.


POL.BF BETTOLA – PERINO 0-3
POL.BF BETTOLA: Dallavalle;  Ferrari; Rebecchi;  Civetta(80′ Cordani); Molinelli;  Guglieri; Roffi, Brugali; Regondi; Losi(15′ Carrara); Gheno. All. Soressi.
PERINO: Scotti; Magnani; Perani(70′ Maggi)Fragoli; Buontempo; Filippini; Raggi; Ragalli; Colombo(67′ Bertola)Cvetanov; Cufferle(80′ Coppo)
All. Magnani.
ARBITRO: sig. Mastrorocco.
MARCATORI: 20′ Cvetanov (Pe); 80′ Cufferle (Pe); 95′ Coppo.
Commento: (Magno) Bettola: Al “G.Rossetti” di Bettola, davanti ad una bella cornice di pubblico, va in scena l’insolito  derby del “Passo del Cerro” fra due formazioni solitamente inserite in gironi diversi.
Per i padroni di casa è la terza partita settimanale e l’infermeria è sempre gremita, il Perino ,approfittando del turno di riposo,  riprende l’attività dopo due settimane di riposo. Primo tempo dominato dagli ospiti che chiudono in vantaggio grazie al goal di Cvetanov al 20′, il vantaggio è solo di una rete grazie ad una bella parata di Dallavalle su Cufferle al 10′ e della traversa presa dal Perino al 15′. La maledizione Bf continua con il decimo atleta out, al 15′ infatti anche Losi abbandona per infortunio aggiungendosi agli altri nove indisponibili. La ripresa inizia con la Bf aggressiva che cerca il pareggio, buone occasioni per Guglieri e Brugali, il Perino attende ordinato e di rimessa raddoppia all’80’ con Cufferle. Sul finale arriva anche lo 0 a 3 di Coppo.

Valtidone – Borgo San Donnino 3-2
Valtidone: Fanizzi, Girometta, Manstretta, Barberini, Nicotti, Sozzi, Bazzarini (92’ Gerra), Melampo (81’ Angov), Spiaggi, Alberici, Molinelli. All. Agosti
Borgo San Donnino: Tabloni, Cornali (70’ Petrelli), Mora, Ferranti, Borlenghi (81’ Orlandi), Pederzani, Zamboni, Maini, Cantini, Brunetto (51’ Baschieri), Rastelli. All. Balboni
Arbitro: Sig. Provetti di Modena
Marcatori: 7’ Nicotti, 24’,68’ Spiaggi, 27’ Maini, 35’ Cantini
Pianello Val Tidone – La Valtidone continua la sua serie positiva inanellando il terzo successo consecutivo che la porterà domenica prossima a disputare il derby dell’alta Val Tidone con il Nibbiano da imbattuta. I ragazzi di Agosti partono forte e al 5’ dopo un bel triangolo con Alberici, Spiaggi calcia in diagonale ma il suo tiro lambisce il palo; dopo solo due giri di orologio Nicotti inventa una punizione da venti metri mettendo la palla all’incrocio dei pali. 1-0. Dopo il vantaggio la Valtidone continua ad attaccare e sfiora ripetutamente il gol con Bazzarini e Spiaggi e lo trova al 24’ con lo stesso attaccante: Girometta semina il panico in area avversaria e offre un gran pallone al bomber Spiaggi che di tacco insacca. 2-0. Quando la partita sembra indirizzata verso il dominio dei padroni di casa il San Donnino ha una reazione di orgoglio che lo porta all’incredibile pareggio nel giro di pochi minuti: prima accorcia le distanze con una bella punizione di Maini, e completa la rimonta con Cantini che risolve da pochi passi. 2-2. La Valtidone non ci sta e con Bazzarini fa urlare al gol ma il suo tiro destinato in rete viene incredibilmente respinto da un difensore sulla riga.
A rientro in campo la solfa non cambia e lo stesso Bazzarini dribbla due avversari in area ma la sua conclusione finisce tra le braccia del portiere. Il forcing locale è continuo e il sospirato vantaggio arriva al 68’ con Spiaggi che, dopo una serie infinita di batti e ribatti, finalizza una mischia in area. 3-2. La partita continua a senso unico con la Valtidone che ripetutamente sfiora il quarto gol con Bazzarini e Alberici sulle cui conclusioni è miracoloso Tabloni e ancora con il solito Spiaggi che si vede annullare un gol per un fuorigioco alquanto dubbio prima del triplice fischio finale. La Valtidone si dimostra un grande collettivo ben orchestrato dall’ottimo Mister Agosti e dal suo staff disputando una gran partita senza demoralizzarsi per la rimonta ospite ma continuando a creare un bel gioco. Tutti promossi con lode, menzione particolare per Nicotti,Alberici e il solito Spiaggi. Per il San Donnino  Rastelli e Tabloni.
Malime

CALENDASCO – PODENZANO  4 – 2
CALENDASCO: Gandini , Barbone, Campagna,  Noto,  Bergonzi ,  Cassinelli,  Tirelli (76’ Alfieri),  Menneas (46’ Palmisano),  De Stefano , Montanari (61’ Castignoli), Marchettini
A disposizione: Tinelli,  Baggi,   Dallavalle,  Fornaciari
Allenatore: Sig. Alfieri
PodenzanoBrusi, Gallo, Rebecchi G., Garilli, Galletti (60’ Rebecchi R.), Bossalini, De Nicolo, Giacopazzi, Rigolli L., Zilli, Rigolli A.,
A disposizione: Morelli, Andreello, Lo Campo, Betta,  Perazzoli, Gervanotti
Allenatore sig. Molinelli
Arbitro sig. De Luca
Reti:
11’ Zilli (P)
30’ Campagna ( C)
42’ Noto ( C)
43’ Rigolli A. (P)
50’ Palmisano ( C)
61’ Tirelli ( C)
Primi tre importantissimi punti per il Calendasco che con una bella partita batte il Podenzano.
Primo tempo scoppiettante e ricco di reti e di occasioni da gol.
Apre le danze il Podenzano con Zilli all’11’ pronto a ribattere in rete una punizione dal limite non trattenuta da Gandini. I locali non ci stanno e dopo due occasioni non adeguatamente sfruttate, ribaltano il risultato con un bel colpo di Campagna su azione d’angolo e con Noto che sigla un eurogol mettendo dai 25 metri il pallone nel sette della porta difesa da Brusi. Davvero un gran gol!!
Nemmeno il tempo di esultare per il Calendasco che subito Rigolli A. pareggia su una indecisione della difesa locale.
Nella ripresa mister Alfieri gioca la carta Palmisano che ripaga la fiducia accordatagli e in 15 minuti sforna un gol ed un assist che piegano le gambe al Podenzano.
Prima si fa largo in area, resiste alla carica del diretto avversario e beffa Brusi con un appoggio nell’angolino lontano, poi serve a Tirelli un assist che l’esterno deve solamente appoggiare in rete.
Gli ospiti provano a reagire ma non impensieriscono mai l’attento Gandini. Sono addirittura i locali a rendersi pericolosi con De Stefano e Castignoli che obbligano Brusi a due belle parate.
Tre punti ampiamente meritati per i ragazzi di mister Alfieri che abbandonano la coda della classifica.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank