“Salvato” dall’ascensore bloccato, ma la polizia gli trova in casa la droga

Intervento dei vigili del fuoco ieri sera, domenica 28 settembre, intorno alle 21. I pompieri sono intervenuti in un condominio di via Nasalli Rocca per liberare quattro persone rimaste imprigionate nell'ascensore bloccato. Insieme al 115 anche la polizia. Il gruppo è stato liberato e tutti stanno bene. Al momento dell'identificazione di rito, però, uno dei quattro, un marocchino di 18 anni, ha spiegato ai poliziotti di aver dimenticato i documenti in casa. Gli agenti lo hanno così accompagnato nel suo appartamento per permettergli di recuperare carta d'identità e permesso di soggiorno. Effettivamente in casa il marocchino aveva tutto, ma aveva anche qualcos'altro: su un tavolino, infatti, gli agenti hanno trovato 3 grammi di hashish: "Mi serve per curarmi, la uso come medicina" ha detto ai poliziotti. Ma la scusa non gli ha evitato la segnalazione in Prefettura come consumatore di sostanza stupefacenti.

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank