Tenta di stuprare una ragazza mentre in casa ci sono i carabinieri, arrestato

Da circa un anno perseguitava una ragazza siciliana di 28 anni residente a Piacenza con sms, telefonate, pedinamenti e minacce. Un vero incubo fatto di intimidazioni e violenze psicologiche. Protagonista un macedone di 25 anni che, invaghitosi della donna, ha cominciato a rovinarle la vita giorno per giorno. Addirittura l'uomo l'avrebbe costretta in più di un occasione a spogliarsi davanti alla telecamera, facendole interpretare veri e propri spettacoli sexy. A un certo punto però la donna non ce l'ha più fatta e ha trovato il coraggio di raccontare tutto ai carabinieri. I militari hanno preso molto sul serio la vicenda e hanno deciso di intervenire immediatamente. Per prima cosa gli inquirenti hanno deciso di recarsi a casa della 28enne per metterle sotto controllo il telefono in modo da monitorare le conversazioni con l'uomo e le sue intenzioni. Proprio la sera del 30 settembre, mentre i carabinieri stavano lavorando con il telefono della ragazza, ha suonato alla porta il macedone. Non appena la ragazza ha aperto la porta il 25enne l'ha aggredita tentando di violentarla. I carabinieri, che come detto erano nella stanza vicina all'ingresso, sono però subito intervenuti e hanno arrestato l'uomo. Per lui le accuse sono di tentata violenza sessuale e stalking.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank