Omicidio del Sushi Wok, convalidato a Genova l’arresto dell’aiuto-cuoco

Arresto convalidato. Ora non resta che attendere il trasferimento dal carcere genovese di Marassi a quello piacentino delle Novate, dove sarà a disposizione del sostituto procuratore Emilio Pisante che sta coordinando le indagini della polizia sul brutale omicidio di mercoledì scorso, 1 ottobre, in via Passerini: Zu Waiting, 53 anni, capocuoco del ristorante Sushi Wok, è stato trovato morto nel pomeriggio, steso sul pavimento della cucina, trafitto da parte a parte con un coltello da sushi.

E Sushi, non a caso, è il soprannome di Zhou Jiahui, 25 anni, anch’egli cinese: è l’aiuto cuoco della vittima ed è stato arrestato l’altro giorno a Genova mentre tentava di imbarcarsi su un traghetto. L’accusa è omicidio volontario e premeditato. In querste ore le prime ammissioni che parlano di liti e vessazioni sul lavoro e a casa, visto che i due uomini dividevano con altri cinesi lo stesso appartamento. Il gip ligure ha convalidato l’arresto e disposto la custodia in carcere e a breve la palla passerà del tutto alla procura piacentina, competente per territorio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank