Grazie ad Acer torna nelle scuole l’insegnamento dell’educazione civica

 Con “A scuola con Acerino”, l’Agenzia che gestisce le case popolari cerca di sopperire alla mancanza dell’insegnamento a scuola dell’educazione civica. Non certo per sostituirsi agli insegnanti, ma perché una maggiore consapevolezza della cittadinanza attiva potrebbe permettere, in un recente futuro, di diminuire i costi per l’Acer sulla manutenzione degli immobili. 
L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Piacenza (era presente l’assessore Giulia Piroli), dalla Cooperativa Sociale Inacqua e da Teatro Gioco Vita, oltre ad alcune aziende del territorio.  
Si parteil 13 maggio al Teatro dei Filodrammmatici con la rappresentazione teatrale dello spettacolo di Nicola Cavallari “Acerrimi Amici”. Ai piccoli sarà consegnato il libro di Nicola, illustrato da Leonora Fortunati, in cui l’attore racconta, attraverso 10 tavole disegnate, lo spettacolo teatrale. Un libro dedicato ai piccoli inquilini, ma soprattutto alle loro famiglie.
“La fase sperimentale – ha detto il presidente di Acer Massimo Savi – si é sviluppata nell’anno scolastico 2013/2014. Visti i risultati abbiamo pensato di riproporre l’iniziativa nel bienni 2014/2015 e 2015/201″. L’operazione é importante per “trasmettere valori di senso civico agli studenti che, a loro volta, li trasmetteranno alle famiglie. I risultati si vedranno nei prossimi anni; avranno una ricaduta sull’intera società ed anche – ha evidenziato – sugli abitanti del patrimonio immobiliare Acer. Piú il bene viene mantenuto correttamente dall’utente, infatti, meno saranno gravosi i costi di manutenzione”.

blank

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank