Indiana uccisa e gettata in Po, riduzione di pena al marito: da 20 a 16 anni

Da 20 anni di reclusione a 16 anni e 8 mesi. Si è concluso con una riduzione della pena il processo d’appello celebrato a Bologna sul caso di Kaur Baldwinder, la giovane moglie e mamma indiana, 27 anni, strangolata a Baselica Duce di Fiorenzuola il 14 maggio del 2012 e poi gettata in Po dove è stata ritrovata due settimane più tardi. Con l’accusa di omicidio è in carcere da allora Kulbir Singh, 38 anni, anch’egli indiano e marito della donna uccisa. Inizialmente reo confesso ha poi ritrattato la confessione. Lo scorso anno a Piacenza la condanna a vent’anni in primo grado. Ieri a Bologna, condanna confermata ma con una riduzione di oltre tre anni: i giudici d’appello hanno ritenuto le attenuati equivalenti alle aggravanti.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank