Tutto può cambiare (Begin again)

 

blank

Il 16 ottobre esce in Italia, distribuito da Lucky Red, TUTTO Può CAMBIARE (begin again), divertente commedia di John Carney. Film americano della durata di 104 minuti dove la musica è la vera protagonista. Scritta da Gregg Alexander, ex frontman (un po’ sopra le righe) dei New Radicals, la colonna sonora tiene le fila di questa storia e le interseca, amalgamando note e emozioni.

Tutto inizialmente è perfetto, ma solo per poco. Greta (Keira Knightley) e Dave (Adam Levine), fidanzati dai tempi del liceo ed entrambi cantautori, si trasferiscono a NY . Dave ottiene un contratto discografico da una major. Questo rapido e travolgente successo lo porta ad allontanarsi dalla fidanzata lasciando Greta sola, disorientata e disperata.. La svolta per lei arriva per caso, quando Dan (Mark Ruffalo), dirigente di un’etichetta musicale caduto in disgrazia, assiste per caso ad una sua esibizione nell’East Village e resta subito colpito dal suo talento naturale.. E’ proprio sulle note di questa magica “A Step You Can’t Take Back” che si assiste all’inizio del cambiamento.  Due anime alla deriva si incontrano e insieme danno vita ad una musica meravigliosa. Il regista rende davvero bene l’idea di questa magia dell’incontro, l’incastro musica e immagini è perfetto. Da questo incontro casuale ha inizio una reciproca collaborazione che trasforma le vite dei protagonisti, sullo sfondo di una indimenticabile estate newyorkese.

 

Convince Keira Knightley nel ruolo di Greta ed è sempre più bravo Mark Ruffallo che già ci aveva appassionato con la splendida interpretazione in The Normal Heart.  Adam Levine aveva già dimostrato le sue capacità attoriali in alcune puntate del telefilm American Horror Story: Asilum.

John Carney, regista irlandese che si era imposto sulla scena cinematografica con “Once (una volta)”, trova in questo film la giusta formula per raccontare il forte legame tra amore e musica, grazie ad una perfetta alchimia degli interpreti e una sceneggiatura lineare e ricca di emozioni. La passione, l’arte e i sentimenti si intrecciano nelle varie inquadrature, creando scene suggestive sui tetti di New York, nella metropolitana, sulle barche di Central Park o nei vicoli deserti in cui giocano alcuni bambini rumorosi.

Le musiche, colonna portante del film, seguono perfettamente lo svolgimento dell’azione.  Everything’s coming up roses (in italiano “va tutto rose e fiori” ), per esempio, è la canzone che racconta del risveglio e del nuovo germogliare di queste anime perse che finalmente “hanno ritrovato la strada, un brano che valesse la pena di essere cantato e la loro vita ha ripreso a girare.” Invece, molti dei brani interpretati dal cantante dei Maroon 5, scritti da Gregg Alexander,  ci riportano alle sonorità di fine anni ’90, quando nelle radio spopolava “You Get What You Give”.

Per tutte le altre informazioni potete collegarvi al sito internazionale di questo film www.beginagainfilm.com oppure al sito italiano www.tuttopuocambiare.it . Mentre su twitter potere seguire @luckyredfilm  e ascoltare le interviste ai vari protagonisti. Il film sarà presentato in anteprima l’8 ottobre in 80 sale italiane.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank