Via Roma, armati di coltello assaltano un call center. Indagano i carabinieri

Ancora violenza in via Roma. Mentre le istituzioni si stanno organizzando per tentare di arginare un fenomeno sempre più preoccupante, ieri sera due uomini, a quanto pare stranieri, hanno fatto irruzione in un call center della zona gestito da un altro cittadino straniero e l'hanno costretto a consegnare l'incasso (alcune centinaia di euro) sotto la minaccia di un coltello. Il gestore, non appena i due rapinatori si sono allontanati in fretta a piedi lungo via Roma, ha chiamato le forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che ora stanno tentando di ricostruire l'episodio (avvenuto intorno alle otto di sera) ed eventualmente risalire all'identità dei responsabili. 

Una rapina che dà il senso della situazione del quartiere Roma. Ed è ancora più significativo che la denuncia arrivi da un cittadino straniero, di origini cingalesi, che abbiamo raggiunto nel call center da lui gestito. L'italiano è stentato ma i concetti sono chiarissimi: "Serve più sicurezza in questa zona – dice lo straniero, regolare e impegnato ogni giorno a portare avanti la sua attività – soprattutto di notte. Molti di noi tengono aperto il negozio magari fino alle dieci si sera o anche più tardi. Ed episodi del genere capitano".

Quello di ieri sera, in particolare, nasce dalla richiesta da parte di un cliente straniero di avere della birra: "Io so che dopo le nove di sera non posso più venderla – dice il gestore – e così gli ho spiegato. Poco dopo è accaduto quel che è accaduto". E cioè due uomini, uno dei quali armato di coltello, gli hanno ordinato di consegnare i soldi. "Gli ho dato circa 300 euro – prosegue nel suo raccolto il commerciante cingalese – dopodiché ho subito chiamato le forze dell'ordine. Che, devo dire, arrivano immediatamente e sono molto disponibili ogni volta che chiediamo aiuto". 

Dei rapinatori, al momento, ancora nessuna traccia. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank