Invasione di campo in Italia-Albania, uno dei tre è un piacentino “ricercato”

Hanno scavalcato la recinzione dello stadio di Genova Luigi Ferraris e sono entrati in campo durante l'amichevole di calcio di ieri sera, martedì 18 novembre, tra Italia e Albania. Protagonisti tre albanesi per i quali scatterà con ogni probabilità il Daspo, ovvero il divieto di accesso agli impianti sportivi. Uno dei tre è un 43enne residente a Piacenza. Non solo, sull'uomo, che pare fosse irreperibile da giorni, pendeva una denuncia per aggressione e lesioni emessa dai carabinieri della nostra città. La sua posizione ora è al vaglio degli inquirenti. Gli altri due albanesi protagonisti dell'invasione di campo sono residenti a Lucca e hanno 30 e 31 anni. Il fatto è accaduto nel corso del secondo tempo quando un tifoso albanese si è avvicinato al giocatore connazionale Cana per farsi autografare una bandiera. Circa 5 minuti dopo altri due supporter hanno invaso il rettangolo di gioco e hanno abbracciato i giocatori della propria squadra.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank