Rombaldoni trascina la Bakery al successo: i biancorossi superano Chieti

Prova di forza per la Pallacanestro Piacentina che torna al successo di fronte al pubblico amico. Al Palabakery i biancorossi superano Chieti per 70-59. Uno score sin troppo rotondo per quanto espresso dalle due squadre nei quattro quarti. In una giornata dove le due difese hanno a dir poco limitato l’efficacia dei due attacchi, Piacenza si è affidata alla sfrontatezza del lituano Sorokas e al migliore dell’incontro, capitan Rombaldoni. 
Dopo che le due formazioni erano arrivate a giocarsi l’ultima frazione con un solo punto di differenza (41-42) è stato proprio il veterano biancorosso a prendere per mano la formazione di Coach Coppeta. Suoi i canestri, pesantissimi dell’ultimo quarto: è anche grazie a lui se questa volta Piacenza esce dall’equilibrio con i due punti in tasca, sfatando un piccolo tabù (in già due circostanze la Bakery era stata superata proprio nel finale).
Un successo fondamentale per la classifica, che consente ai biancorossi di non perdere punti nei confronti delle altre contendenti nella lotta per la salvezza, ma anche per il morale. 

blank

Piacenza: Rombaldoni 22, Sorokas 17, Gasparin, Infante 11, Hill 11, Galli, Stefanini 2, Italiano 7,  NE Ziotti, Di Giorgio, Rossetti e Mazzocchi. All Coppeta

Chieti: Cardillo 5, Ancellotti 13, Monaldi 14, Saffold 5, Sollazzo 10, Palermo 10, Di Emidio 2, Paesano, De Angelis NE Di Giacomo. All Galli  

La Bakery schiera: Rombaldoni, Gasparin, Sorokas , Infante, Hill. All Coppeta.
Chieti che veniva da 4 successi su 8 gare risponde con:  Cardillo, Ancellotti, Monaldi, Saffold e Sollazzo. All. Galli.  

Primo quarto: l’avvio sorride ai biancorossi con le penetrazioni di Hill e Sorokas (6-2) e gli ospiti bloccano subito il gioco. Hill chiude un gioco da tre punti e Piacenza prende il largo, approfittando della sterilità offensiva degli avversari (11-2).  Nel finale della prima frazione, tuttavia, Palermo fa capire che Chieti farà la sua partita 13-9. I primi dieci minuti, caratterizzati da un’ottima prova difensiva della Pallacanestro Piacentina si chiudono 15-9

Secondo quarto: Una magia di Sorokas pone fine ad una fase complicata per i locali: il lituano si libera di due avversari per appoggiare nella retina e trasformare anche il libero successivo (18-11). Ancellotti riporta i suoi a 3 lunghezze di ritardo. Palermo e Monaldi forzano dai 6 e 75 (24-23).  Dalla linea della carità Infante non sbaglia, ma Monaldi continua a trovare punti dalla distanza. Le formazioni vanno all’intervallo lungo sul 31-27. Piacenza sin qui poco continua dai tre punti

Terzo quarto: In un match dove gli attacchi fanno una fatica tremenda è Sorokas in schiacciata a  dare la scossa ai suoi (35-33). Sollazzo mette a segno il punto della parità 37-37. I biancorossi si aggrappano a Sorokas.  Si combatte su ogni palla con le due difese a fare da padrone. Saffold mette a segno la bomba del sorpasso dei ragazzi di Galli 39-42.  Il quarto finisce 41-42.

Quarto quarto:  Rombaldoni riporta subito avanti la Bakery 43-42; ed è ancora il capitano a salire in cattedra, firmando una tripla fondamentale (46-42),  immediata la replica di Cardillo (46-47). Le due squadre si inseguono l’un l’atra: a 5 minuti dalla sirena una bomba di Rombaldoni fa mettere ancora una volta la freccia ai biancorossi (51-50). Infante da sotto canestro (55-52). Coppeta decide di chiamare timeout sul 55-54 con 2’e 50’’ da  giocare. Il finale è un Rombaldoni show è il capitano a mettere a segno tutti i canestri principali dell’ultima frazione e a consegnare i due punti nelle mani della Bakery Piacenza. Finisce 70-59 

Nona giornata di Lega Silver:
Givova Scafati – Acmar Ravenna 77-70
Paffoni Omegna – Benacquista Latina 87-77
Bakery Piacenza – Proger Chieti 70-59
Andrea Costa Imola – Industrialesud Roseto
Bawer Matera – Orsi Tortona
Viola R. Calabra – Europromotion Legnano
Mobyt Ferrara – Basket Recanati
Remer Treviglio – Dè Longhi Treviso

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank