Novità per imprese che usano i Carnet ATA, nuovi formati e tariffe di vendita

 Tra le numerose comptenze delle Camere di commercio in materia di internazionalizzazione vi è anche quella relativa alla cessione dei Carnet ATA, documenti che consentono, grazie ad una convenzione internazionale, di semplificare le pratiche doganali per l’esportazione e l’importazione temporanea delle merci (in occasione di fiere, esposizioni, per interventi di manutenzione). Il documento è in vendita presso le Camere di commercio, che offrono anche assistenza per gli adempimenti necessari al suo utilizzo.

Fino ad oggi il carnet ATA era disponibile in un unico formato che consentiva numerosi viaggi agli operatori. Per rispondere alle esigenze dell’utenza si è invece pensato di introdurre un nuovo formato, con un prezzo più contenuto, per venire incontro alle esigenze degli esportatori non abituali. 

A partire dal 1 gennaio 2015 verrà introdotto un carnet ATA base, che consente l’esecuzione di due soli viaggi all’estero. 

Saranno così disponibili il Carnet ATA base che non consentirà in nessun caso l’integrazione di fogli interni ulteriori e si estinguerà una volta esaurite le operazioni ammesse con la dotazione prevista, indipendentemente dalla data di scadenza, ed un Carnet ATA standard che consentità l’integrazione con fogli aggiuntivi in qualsiasi momento.

Contestualmente alla definizione del nuovo formulario sono state ridefinite le tariffe di tutti i Carnet per l’esportazione temporanea e delle relative dotazioni interne.

Il Carnet ATA base ed il Carnet da impiegare per China e Taiwan avranno un prezzo pari a 50 euro +iva, il Carnet ATA con la dotazione superiore costerà 76 euro +iva, i fogli aggiuntivi costeranno 1 euro + iva l’uno.

Le novità entreranno in vigore dal prossimo 1 gennaio. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank