Patenti web, stangata sugli assuntori di sostanze stupefacenti

 Patenti web. Con la nuova legge 94 del 2009, entrata in vigore in tutta Italia dal 10 dicembre, e grazie al nuovo software utilizzato, verranno effettuati controlli incrociati sui candidati al conseguimento della patente di guida per verificare la presenza di precedenti. Il caso più eclatante riguarda la segnalazione per assunzione di sostanze stupefacenti. A chi ne ha fatto uso anche occasionalmente infatti, sarà impedito di ottenere la patente per i cinque anni successivi alla segnalazione.
 Il nominativo dei candidati, dieci giorni prima della prova d'esame pratica, viene comunicato dal ministero dei trasporti alla questura, alla prefettura e al casellario giudiziario. Una triangolazione necessaria per trovare eventuali criteri ostativi al conseguimento della patente. Tra questi, oltre alla segnalazione come assuntore di sostanze stupefacenti, compaiono: l'essere stati sottoposti a misure di prevenzione; l'essere stato dichiarato delinquente abituale e aver subito la sospensione della patente per più di una volta. La Questura ha già segnalato un caso in provincia di Piacenza su 34 candidati controllati. Si tratta di un diciottenne che non potrà sostenere l'esame fino all'età di 23 anni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank