Nordmeccanica Rebecchi, la vetta si allonatana: ko a Busto Arsizio

La Nordmeccanica Rebecchi Rebecchi incappa nel secondo ko consecutivo del suo campionato di serie A1 femminile. Al Palayamamay Leggeri e Compagne vincono il primo set con una buona Di Iulio, nonostante l'assenza forzata di Vargas, ferma per problemi alla schiena e di Carocci infortunata (al suo posto ha giocato Valeriano come libero).
Dal secondo parziale, tuttavia, le piacentine hanno subito il ritorno delle locali e hanno dovuto arrendersi ai colpi di una Diouf in ottimo stato di forma. Gli attacchi vincenti dell'opposto della nazionale italiana sono stati ben 28. Disco rosso dunque e le conseguenze a livelli di classifica sono tangibili: Piacenza scivola al sesto posto con ben 8 punti di ritardo sulla capolista Novara

PRIMO SET – Nordmeccanica Rebecchi comincia molto bene, piazzando un parziale d’ingresso di 3-0. Ma la squadra di casa reagisce prontamente, pareggia e poi arriva al time out tecnico avanti 12-9. Piacenza sa soffrire, reagisce immediatamente e controsorpassa le biancorosse, portandosi sul 19-17. Busto pareggia ancora, a 20 quota. Ma poi sale in cattedra Nordmeccanica Rebecchi, che soprattutto con Di Iulio trova i punti che le permettono di aggiudicarsi il primo parziale, per 25-20.

SECONDO SET – Strada subito in salita per Nordmeccanica Rebecchi, che al time out tecnico è sotto 12-9 e, poco oltre, anche di 5 punti: 15-10. Busto è più ispirato e con Diouf raggiunge il +7: 23-16. Le biancoblù non mollano fino alla fine, risalgono fino a -4, poi Marcon e Diouf chiudono il parziale. E si riparte da una perfetta situazione di parità.

TERZO SET – Nordmeccanica Rebecchi convinta e convincente: al time out tecnico, le biancoblù hanno tre punti di vantaggio, 12-9. Ma adesso è Busto a trovare i colpi migliori e con un super parziale di 9-2 ribalta la situazione: 18-14. Nordmeccanica Rebecchi ci crede, ma qualche errore di troppo non le permette di restare in scia. Così, Unendo Yamamay conquista gli ultimi punti che le servono per chiudere il parziale.

QUARTO SET – Ancora fasi molto combattute, all’interno di una partita davvero interessante. Piacenza parte meglio (12-9), poi le padrone di casa reagiscono, superando: 18-17. Nordmeccanica Rebecchi riordina le idee e torna a galla, ma gli ultimi guizzi sono delle lombarde, che chiudono anche questo parziale e la partita.

IL COMMENTO DI CHIAPPINI – Grande amarezza nelle parole del tecnico biancoblù al termine dell’incontro: “Dispiace perché ci sono mancate soltanto alcune sfumature per raggiungere quantomeno il tie break. Due o tre palloni in ogni set hanno fatto la differenza. Piacenza è stata più brava nel primo parziale, poi dobbiamo rendere merito alle nostre avversarie, che hanno giocato davvero bene”.

“Ma non perdo la fiducia – conclude Chiappini – Adesso abbiamo davanti un’intera settimana senza partite, il terreno ideale per ripartire e approfondire il lavoro in palestra”.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO     3
NORDMECCANICA REBECCHI PC           1

(20-25; 25-20; 25-20; 25-22)

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO Lyubushkina 11, Degradi, Rania, Michel 15, Leonardi (L), Marcon 9, Perry, Camera, Diouf 28, Wolosz 2, Havelkova 14, Pisani. All. Parisi.

NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA Sorokaite 10, Valeriano (L), Dirickx 7, Leggeri 3, Van Hecke 8, Brussa 4, Di Iulio 16, Poggi, Borgogno, Angeloni 3, Wilson 10, Caracuta. All. Chiappini.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank