Lo sport piacentino festeggia i suoi campioni con il Gran Galà

Nel giorno delle celebrazioni di Alex Carella, premiato con il Collare d’Oro dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi per i 3 titoli mondiali conquistati in carriera nella F1 di motonautica, lo sport piacentino si mette l’abito da sera per festeggiare i campioni che si sono distinti nell’anno 2014 tenendo alto il nome della città in Italia e nel mondo di fronte ad una buon numero di spettatori ed appassionati che hanno reso omaggio alle imprese dei talenti nostri.  La serata è stata presentata dalla giornalista di Sky Roberta Noè. 
La soddisfazione di Robert Gionelli, delegato provinciale del Coni: “Questo è stato un anno importante per lo sport piacentino con tante soddisfazioni a livello agonistico e sportivo. Stasera premiamo i campioni che hanno dato lustro alla nostra città, ma vorrei ringraziare anche a coloro che oggi non sono qui, ma hanno comunque difeso i nostri colori. Come attestava la classifica del Sole24ore Piacenza ha guadagnato tante posizioni a livello sportivo. Lo sport è il valore aggiunto del nostro territorio. Casualità ha voluto che proprio oggi il nostro Paese si è candidato per le Olimpiadi del 2024. Vorrei anche ricordare, anche se non è qui oggi, Alex Carella, premiato a Roma con il Collare d’Oro”
Il presidente del Coni dell’Emilia Romagna Roberto Soprano: “Qui a Piacenza vengo molto volentieri perché ho tanti amici. Una realtà come Piacenza è unica, perché ogni città ha le sue caratteristiche, ma tipicamente emiliana: siamo la terza regione d’Italia per i risultati sportivi. Non posso far altro che sottolineare il buon operato dei dirigenti. Tutto quello che è stato fatto fino ad ora dev’essere però considerato un punto di partenza e non di arrivo”
L’assessore allo sport Giorgio Cisini: “Questo è il primo Galà a cui partecipo ed il mio primo anno con questa carica. Vado fiero della collaborazione con il Coni e con Robert Gionelli. Tutte le società sportive, purtroppo, soffrono la crisi: sempre meno sponsor. Fare risultati è sempre più complicato. Noi, come amministrazione, vogliamo essere vicino alle nostre società nella maniera più limpida e sincera possibile e abbiamo istaurato legami di amicizia sincera, per lo meno nella maggior parte dei casi”

Ecco l’elenco dei premi dei premiati
Premio "Edgardo Franzanti"-Una vita per lo sport: Giuseppe Menta (fondatore Tennis Club Pontenure)
Premio "Bruno Polidoro"-tecnico dell'anno: Gianni Ponzanibbio (responsabile tecnico squadra nuoto Vittorino da Feltre)
Premio "Franco Bargazzi"-atleta dell'anno: Hristo Zlatanov (Copra Volley)
Premio "Leonardo Garilli"-società per il settore giovanile: Piacenza Calcio 1919
Premio "Pino Dordoni"-fair play e solidarietà nello sport: Astutillo Malgioglio (recupero portatori di handicap e bambini distrofici con attività sportive)
Premio Ufficiali di gara: Mauro Gioia (arbitro nazionale di bocce).

Riconoscimenti "Piacenza premia lo sport" dedicata alle formazioni vincenti
Nordmeccanica Rebecchi Volley (scudetto, Coppa Italia, Supercoppa italiana):  ritira il premio Alfredo Cerciello: “Noi negli ultimi due anni abbiamo vinto tutto in Italia. Ora puntiamo a fare il salto di qualità per vincere anche in Europa”
Copra Volley Piacenza (Coppa Italia). Ritira il premio Guido Molinaroli: “Lo sport è una cosa strana: ogni tanto vorresti lasciare, ma ti rimane attaccato come l’edera. Ringrazio comunque gli sponsor che sono sempre meno piacentini: meno male che i confini del mondo sono un po’ più larghi di quelli di Piacenza.
A.S. Pro Piacenza 1919 (promozione campionato nazionale Lega Pro). Ritirano il premio Burzoni: “Ho voluto a tutti i costi iscrivere la squadra al campionato di serie C, poi ho messo le mani in tasca. Sponsor a Piacenza ce ne sono sempre di meno, ma ho voluto farlo per ringraziare tutte le persone che hanno collaborato con noi solo per passione. Adesso dobbiamo andare sul mercato ed aggiungere due tre acquisti per rimanere tra i professionisti. Vorrei sposare una causa comune”
Piacenza Rugby Club 1947 (promozione campionato nazionale Serie A).  Ritira il premio l’allenatore Sandro Pagani: “Io sono felicissimo per i miei ragazzi, perché sono tornati ai livelli che gli competono ed ora andiamo avanti per la nostra strada cercando di chiudere al meglio il girone”
Bakery Volley (promozione campionato nazionale femminile serie A2). Riceve il premio il direttore sportivo Stefano Mazzari: “Ringrazio il presidente Beccari che ci ha permesso di raggiungere questa promozione. La nostra è una polisportiva, composta da basket e pallavolo ed è un progetto di ampio respiro”
M.C. Trial Fornaroli (campione italiano a squadre senior di enduro) “ci siamo confermati campioni d’Italia: è stata dura, perché è arrivato all’ultima giornata”
Tc Borgotrebbia (campione italiano a squadre tennis femminile over 45). Ritira il premio Filippo Bersani: “Per me è una grande emozione. Noi siamo una piccola realtà piacentina. Le ragazze sono state fantastiche ed hanno conseguito questo risultato, pur non essendo tra le favorite”

La premiazione degli atleti che hanno vestito la maglia azzurra o vinto, almeno, il titolo italiano
Huber Rossi (campione italiano duathlon categoria S4)  
Riccardo Natari (campione europeo juniores duathlon)  
Lorenzo Dallavalle (azzurro Mondiali juniores salto triplo e campione italiano juniores): “Ci tengo molto a ringraziare la mia società, l’Atletica Piacenza. Mi hanno sempre sostenuto, anche quando le cose non andavano troppo bene”
Stefano Braga (campione italiano juniores salto in lungo e Giochi del Mediterraneo): “Ringrazio anche io la mia societò, come Lorenzo. Li ringrazio di cuore per tutto il supporto che mi hanno dato”
Claudio Fanzini (campione mondiale motonautica classe O/350)
Igor Vallisa (campione italiano motonautica classe Osy 400)
Oscar Balletti (campione italiano enduro 300 categoria E3)
Angelo De Pascalis (maglia azzurra campionati mondiali pesca sportiva)
Carmela Abbate (campionessa mondiale e italiana juniores kick boxing): “ringrazio il mio maestro e i miei compagni di squadra che hanno sempre supportato. Ho iniziato guardando le Olimiadi in tv”
Devid Pintore (campione italiano e bronzo ai Mondiali juniores kick boxing): “Ho iniziato guardando mio padre, ma non avrei mai pensato di arrivare a questi risultati”
Davide Colla (azzurro e medaglia di bronzo agli Europei Senior kick boxing)
Marco Gabbiani (campione italiano tennis over 60): “Merito di mia moglie e l’amico Alberto Paganuzzi, che mi hanno seguito in tutte le trasferta”
Giulia Barbieri (maglia azzurra campionati europei rugby a 7)
Mauro Casalini (campione italiano tiro a volo specialità tripletto)
Donata Casalini (campionessa italiana tiro a volo specialità tripletto. “Mio padre non voleva iniziassi, ma alla fine sono stata testarda”
Giorgia Bronzini (maglia azzurra ai campionati mondiali di ciclismo su strada).  
Marco Aurelio Fontana (medaglia di bronzo e maglia azzurra ai Mondiali di mountain bike)
Giulia Cavalli (campionessa italiana di tennistavolo singolo e doppio Seconda categoria)
Mattia Crotti (campione italiano di tennistavolo a squadre): “Mi alleno a Cortemaggiore, ma gioco a Palermo. Lo scorso anno ho vinto il titolo con Carrara e sono molto felice per questo risultato”  
William Foppiani (maglia azzurra agli Europei di rafting).

Premiati anche alcuni componenti del Coni
Tiziano Barboni, Reste Ungari, Pietro Pevere, Gigi Mazzoni, Giovanni Baldini.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank