La Bakery si arrende a Scafati, finisce 81-73

Givova Scafati 81-73 Bakery Piacenza (19-15, 35-32, 56-47)

blank

Scafati: Izzo, Zaccariello, Udrih 14, Lestini 9, Ghiacci 5, Ruggiero 20, Simmons 16, Matrone, Bisconti 9, Sanguinetti 8. All.Putignano

Piacenza: Buono NE, Rombaldoni 3, Galli 2, Stefanini, Sorokas 18, Gasparin 7, Italiano 8, Rossetti 2, Infante 14, Hill 19. All.Coppeta

Non c’è un attimo di riposo per la Bakery in queste vacanze natalizie,  in viaggio il giorno di S.Stefano per la sfida odierna in quel di Ferentino contro la Givova Scafati, formazione a quota 12 punti in classifica ma dall’organico sicuramente di alto livello. Dopo la risoluzione del contratto con Hamilton, infatti, la compagine campana si è tuffata sul mercato inserendo due elementi del calibro di Sanguinetti e Samo Udrih, ex nazionale sloveno con importanti presenze nelle maggiori competizioni internazionali. A questi si aggiunge il rientrante Ghiacci, fermo per infortunio da diverse settimane ed in grado con la sua presenza di rendere ulteriormente pericolosa la formazione di coach Putignano.

Per contrastare le bocche da fuoco della Givova Coppeta inizia con Gasparin, Hill, Rombaldoni, Sorokas e Infante, per cercare di allargare il campo con un quintetto prettamente perimetrale.

Partenza forte per Scafati che si porta sull’11-6 con due triple di Ruggiero: Coppeta chiama timeout per catechizzare i suoi. La Bakery allunga allora la propria difesa, per limitare l’offensiva campana, che si porta però sul +10. Ci pensa Hill con la tripla del 16-9 a chiudere il parziale positivo per la Givova. Da quel momento la Bakery trova maggiore fiducia, riportandosi fino al -4 con cui finisce il primo quarto: 19-15 per i padroni di casa.

I primi minuti del secondo quarto sono appannaggio di Scafati, che al 13′ si è già portata sul 24-15: ci pensa nuovamente Hill con la tripla a rispondere ai campani. Si scatena Udrih, che con 5 punti consecutivi consegna il +11 ai suoi. Piacenza si affida al suo tiratore canadese: la tripla del 29-23 lo porta ad essere il primo biancorosso in doppia cifra. Continua il suo momento super positivo: dopo 18′ di gioco Alex ha già messo a referto 17 punti, frutto di uno straordinario 5/6 da 3 punti. A lui si aggiungono i positivi Gasparin (6 punti+3 rimbalzi+2 assist) e Sorokas (5 punti+9 rimbalzi), per portare la Bakery fino al -3 all’intervallo (35-32).

Al rientro in campo è la Givova a dettare i ritmi del gioco, con i biancorossi bravi a restare a contatto con Sorokas. Infante commette in breve tempo il suo quarto fallo, costringendo coach Coppeta a sostituirlo. E’ un continuo botta e risposta, con la Bakery che non riesce a scendere sotto ai 4 punti di distacco. La difesa campana aumenta la propria intensità nella marcatura di Hill, mentre Udrih e Simmons portano a +9 la Givova al 27′: la panchina biancorossa è costretta a fermare il gioco con un timeout. Non cambia però l’inerzia dell’incontro, e Piacenza si ritrova così a -10 quando manca 1 minuto all’ultimo mini-intervallo.

Chiuso il 3° quarto 56-47, Scafati continua a convincere in attacco: quando tocca il +13 a 8 minuti dalla fine, Coppeta è costretto nuovamente al timeout per scuotere i suoi giocatori. Due canestri di Infante portano la Bakery sotto la doppia cifra di svantaggio, ma non tarda la risposta di Bisconti per il 65-54. Scafati tenta la fuga, toccando anche il +13, e solo negli ultimi minuti arriva la reazione biancorossa, guidata da un ispiratissimo Paulius Sorokas: per lui tre triple per riportare a -6 la Bakery, ma ormai manca poco tempo. Finisce 81-73, Piacenza si deve arrendere ad un grande secondo tempo dei padroni di casa.

La Pallacanestro Piacentina guarda ora avanti, al prossimo impegno, il primo del 2015: la sfida casalinga contro la Remer Treviglio, in programma al PalaBakery sabato 3 Gennaio alle ore 21:00.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank