Ferisce quattro giovani in piazza e si consegna: denunciato a piede libero

AGGIORNAMENTO 29 dicembre ore 12 – Denunciato a piede libero il presunto accoltellatore che sabato sera in piazza Cavalli ha ferito con un'arma da taglio ancora non meglio specificata quattro giovani, di cui uno in modo molto grave poiché colpito profondamente al petto. Il giovane, 20 anni, si è presentato spontaneamente alla questura di Piacenza con la madre nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 28 dicembre. Per lui le accuse sono di tentato omicidio e lesioni. Ancora non è stata trovata l'arma dell'aggressione. Delle indagini si sta occupando il pm Emilio Pisante. Il giovane ha fornito alla polizia spiegazioni spontanee, ora si attende l'interrogatorio prima che gli inquirenti prendano eventuali ulteriori provvedimenti. Il sospetto è un ragazzo già noto alle forze dell'ordine per piccoli precedenti di polizia.

Resta intanto in prognosi riservata il 25enne colpito al petto dall’aggressore: dopo essere stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico si trova ancora ricoverato all’ospedale Maggiore di Parma, ma fortunatamente ora è fuori pericolo. Un altro si trova ancora ricoverato all’ospedale di Piacenza, mentre due erano già stati dimessi domenica mattina. Per tutti e tre le prognosi sono di qualche settimana.

 


 

AGGIORNAMENTO 29 dicembre – E' stata fermata una persona, da parte degli agenti della questura, per la folle aggressione avvenuta sabato notte in piazza Cavalli, che ha portato a quattro ragazzi feriti da arma da taglio, dei quali uno grave trasportato all'ospedale di Parma e operato (è fuori pericolo). Si tratterebbe di un 20enne piacentino, residente in provincia, che ora dovrà rispondere di pensanti accuse: tentato omicidio, lesioni aggravate e porto abusivo di arma da taglio​. Il giovane, che in un primo momento era scappato e aveva fatto perdere le proprie tracce, sarebbe stato convinto dai familiari a consegnarsi alle forze dell'ordine. 

 


 

AGGIORNAMENTO 28 dicembre – E' perfettamente riuscito l'intervento chirurgico, compiuto all'ospedale Maggiore di Parma, per scongiurare il pericolo di vita del ragazzo di 25 anni che sabato sera è stato ferito da una coltellata (o comunque da un'arma da taglio), durante la rissa avvenuta sul selciato di piazza Cavalli a Piacenza, in piena movida cittadina e davanti a molti avventori. Il giovane, con altri quattro amici, si trovava in un bar della zona quando, per un diverbio causato da futili motivi, è stato aggredito e ferito con un profondo taglio al petto da una persona che, dopo la violenza, si è data alla fuga. Insieme a lui, in modo più lieve, erano stati feriti anche gli altri tre ragazzi piacentini. Un episodio di follia, sulla quale indaga la polizia e che, a quanto pare, potrebbe concludersi con una pesantissima accusa. Rischia infatti di dover rispondere di tentato omicidio il soggetto che è stato indicato da molti testimoni come il responsabile del fattaccio e pare che gli accertamenti lo abbiano individuato e si tratti di questione di ore per il suo arresto.  

NOTIZIA 27 dicembre – Attimi di feroce violenza questa sera, 27 dicembre, poco prima di mezzanotte in piena piazza Cavalli, a quell'ora ancora affollatissima di gente. All'esterno di un locale della zona sarebbe nata un'accesa lite tra due gruppi di giovani. Una lite, pare, scoppiata per futili motivi con i due gruppi, una decina in tutto, che hanno cominciato ad alzare la voce. A un certo punto però, dalle parole un giovane ha deciso di passare ai fatti e improvvisamente ha estratto un oggetto appuntito, forse un coltello, un cacciavite o un punteruolo, e con l'arma in pugno si è scagliato sugli avversari dell'altra compagnia ferendone quattro con violenza inaudita. Le vittime della folle aggressione sono tutti piacentini di età compresa tra i 25 e i 29 anni. Un ragazzo è stato perforato due volte al polpaccio, un altro al braccio, un altro ancora è stato colpito con ben cinque fendenti alla coscia e il quarto al petto. Quest'ultimo, in particolare, ha riportato le lesioni più preoccupanti, dal momento che l'arma è penetrata profondamente all'altezza dello sterno fino a sfiorare il cuore. Il ferito, un ragazzo di 25 anni, è stato dapprima condotto al pronto soccorso di Piacenza, ma gli infermieri, considerata la gravità del taglio, hanno optato per l'immediato trasporto al pronto soccorso di Parma. Le sue condizioni sono molto gravi. Serie anche le condizioni del giovane ferito alla coscia: a causa dei cinque fendenti la vittima dell'aggressione ha infatti perso molto sangue e per lui è stato predisposto il ricovero. Meno gravi le condizioni degli altri due anche se le ferite riportate sono molto profonde.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi del 118, con due ambulanze e un'automedica, e le volanti della polizia che hanno da subito iniziato a raccogliere le testimonianze delle numerose persone presenti al momento del fatto. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che gli inquirenti siano già sulle tracce dell'aggressore, già noto alle forze dell'ordine: considerato il fendente al petto sferrato al 25enne, l'autore di questa folle violenza rischia l'accusa per tentato omicidio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank