Buon Natale da Poetry Break!

La puntata di Poetry Break del 21 dicembre non poteva che essere dedicata al Natale. Tanti sono i poeti che hanno avuto come ispirazione il giorno del Natale e quindi c’era solo l’imbarazzo della scelta. La mia scelta è andata a una lirica della grande poetessa Alda Merini, scomparsa da pochi anni. Alda Merini, come sanno in tanti, ha avuto una vita molto difficile. Ha vissuto per molti anni in miseria, ed è stata più volte ricoverata in un ospedale psichiatrico, luogo in cui hanno trovato origine alcune delle sue poesie più toccanti. Donna colta e moderna, dalla vita movimentata, nata il 21 marzo, proprio il giorno che festeggia la poesia in tutto il mondo, ha saputo dare anche al Natale un’interpretazione vivace.

blank

Questa la poesia recitata dalla bellissima voce di Anna Rosa Zanelli

Buon Natale

A Natale non si fanno cattivi
pensieri ma chi è solo
lo vorrebbe saltare
questo giorno.
A tutti loro auguro di
vivere un Natale
in compagnia.
Un pensiero lo rivolgo a
tutti quelli che soffrono
per una malattia.
A coloro auguro un
Natale di speranza e di letizia.
Ma quelli che in questo giorno
hanno un posto privilegiato
nel mio cuore
sono i piccoli mocciosi
che vedono il Natale
attraverso le confezioni dei regali.
Agli adulti auguro di esaudire
tutte le loro aspettative.
Per i bambini poveri
che non vivono nel paese dei balocchi
auguro che il Natale
porti una famiglia che li adotti
per farli uscire dalla loro condizione
fatta di miseria e disperazione.
A tutti voi
auguro un Natale con pochi regali
ma con tutti gli ideali realizzati.

(Alda Merini)

Questa poesia è dedicata in particolar modo alle persone sofferenti, a quelle per cui il Natale non è un giorno consumistico, agli ultimi, che in questi giorni sono sempre un po’ tristi, perché non sanno con chi condividerlo. E ai piccini, soprattutto, perché hanno conservato ancora il gusto della festa.

A questa poesia ho abbinato una canzone scritta e cantata da Luca Carboni e Jovanotti nel 1993, “O è Natale tutti i giorni”, sulla musica di More than words degli Estreme Una canzone natalizia-antinatalizia, in cui si dice che “nel giorno in cui è nato Cristo diventiamo più ciccioni”. Un monito a vivere tutti i giorni con uno spirito di carità e non solo un giorno all’anno. Perché proprio perché il Natale è un giorno speciale, un giorno di luce nel mondo, perché non moltiplicarlo sempre nella nostra vita?

Approfittiamo per farvi tanti auguri dallo Staff di Poetry Break!!!

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank