Lo spettacolo teatrale “Pop Economix Live Show” racconta la crisi globale

Ogni volta che dare il patrocinio del Comune equivale a contribuire a dare maggiori opportunità al nostro territorio, la nostra amministrazione ne è ben lieta". Sono le parole con cui il primo cittadino di Cadeo, Marco Bricconi ha presentato "Economia al centro" un ciclo di incontri realizzati grazie al contributo della Parrocchia di Roveleto, di Banca Etica e dell'associazione GenitorInsieme. Un'iniziativa promossa da alcuni volontari della parrocchia, resa possibile anche grazie alla collaborazione del Laboratorio di Economia Locale dell'Università Cattolica di Piacenza e sostenuta dall'Istituto Comprensivo di Cadeo, Caritas Cadeo, e  dalle associazioni Semi di Lino, "Aiutiamoci Insieme"e "Des Tecum". Economia solidale, finanza etica e decrescita felice saranno alcuni delle attuali tematiche che saranno affrontate; "un'occasione per conoscere da vicino  un'economia dal volto  nuovo; -ha sottolineato Dino Molinari uno dei promotori dell'iniziativa culturale, e ha aggiunto-  vediamo se a Cadeo in seguito agli incontri con gli esperti potrà nascere qualcosa di concreto".

blank

Il primo appuntamento è domenica 18 gennaio alle ore 16.45 con lo spettacolo teatrale "Pop Economix Live Show", che racconta in modo semplice, divertente ma puntuale la crisi globale. Lo spettacolo rientra nel progetto POP ECONOMIX nato nel 2003 come percorso di informazione e animazione culturale, frutto dell'incontro tra teatro, cultura economica e giornalismo; un progetto nato con la volontà di rendere l'economia un linguaggio accessibile a tutti, perché tutti possano fare scelte responsabili.

Domenica 1 febbraio alle ore 16.45 si prosegue con  "Decrescita ed economia solidale" con l'incontro tenuto da Mauro Serventi e Mauro Bonaiuti che raccontano un'economia che mette al centro e le persone e le relazioni attraverso l'esperienza dei GAS (gruppi d'acquisto solidali) e i Distretti di Economia.

Terzo ed ultimo appuntamento è venerdì 13 febbraio alle ore 20.45 con Francuccio Gesualdi che dialogherà con i presenti su "Cambiare il sistema", la sua ultima pubblicazione edita nel 2014. Gesualdi, è un attivista e saggista italiano, in gioventù allievo di Don Milani alla Scuola di Barbiana, che oggi dedica il suo tempo nel coordinare e svolgere le attività del Centro Nuovo Modello di Sviluppo di Vecchiano (Pisa), un centro di documentazione che si occupa di squilibri sociali e ambientali a livello internazionale, con l'obiettivo di indicare le iniziative concrete che ciascuno può assumere, a partire dalla propria quotidianità, per opporsi ai meccanismi che generano ingiustizia e "malsviluppo". Padre del consumo critico, Gesualdi analizza la crisi che ha trascinato nel fango il mito della crescita e dove più di metà della popolazione mondiale non ha un'esistenza dignitosa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank