La Bakery dura solo un set: ko con Filottrano

Di fronte al pubblico amico del Pala Bakery la Pallavolo Piacentina si arrende in 4 set alla Lardini Filottrano dopo poco meno di due ore di gioco. Una gara non eccelsa dal punto di vista tecnico, anche perché la posta in palio era molto alta.
La serata dopo il primo parziale, letteralmente dominato dalle locali con la solita Giuliodori a suonare la carica, pareva aver preso la piega delle ultime due uscite della formazione di Andrea Pistola.

La chiave della partita tuttavia è nel secondo set. Piacenza fa tutto al meglio sino al 19-13, poi qualcosa si inceppa: Filottrano si aggrappa a Corazza e Villani e recupera sino al 20-20. Ne nasce un punto a punto tanto avvincente quanto insidioso per chi, sino a quel momento, conduceva nello score. Gli episodi favoriscono Filottrano, finisce 27-29 e le ospiti impattano sul 1-1. Da quel momento l’inerzia del match cambia radicalmente con le marchigiane a fare la gara, trovando nei punti finali del terzo set l’allungo decisivo per passare a condurre. La Bakery paga dazio nell’ultimo parziale, quando le attaccanti di Paniconi chiudono definitivamente le ostilità.

La Pallavolo Piacentina ora osserverà un turno di riposo. Viganò e compagne torneranno in campo il prossimo 25 gennaio a Rovigo contro la Beng, partita valevole per la prima giornata del girone di ritorno di regular season.

 

Tabellino

Bakery Piacenza – Lardini Filottrano 1–3 (25-20; 27-29; 23-25; 16-25)

Bakery Piacenza: Viganò 14, Fiesoli 1, Giuliodori 14, Saguatti 9, Cambi 5, Moretto 8, Ferretti, Gioia 10, Cecchetto (L). NE: Rocca, Fava, Do Carmo. All Andrea Pistola, Ass Lionetti

Lardini Filottrano: Corazza 15, Stincone 4, Baroli 3, Carloni, Cavestro 12, Villani 9, Martinelli 13, Rita 11, Lupidi, Feliziani (L). NE: Argentati. All Luca Paniconi, Ass Donati.

 

Primo set: Piacenza schiera Cambi e Gioia in diagonale, Giuliodori e Moretto al centro, Saguatti e Viganò in banda, Cecchetto libero. Partono forte le biancorosse che strappano un break di sei punti grazie all’ispirata regia di Cambi (12-7). Lardini risponde con Rita e Baroli riportandosi sotto ma la reazione delle biancorosse non si fa attendere ed il gap si allarga nuovamente con Paniconi che effettua un cambio al palleggio (19-10). Non basta un ace di Corazza per far decollare la rimonta ospite: Giuliodori chiude il set 25-20.

Secondo set: le ragazze di Pistola tornano in campo con la stessa carica del primo set ma Filottrano risponde con Cavestro e Martinelli. Dopo un avvio combattuto salgono in cattedra Gioia e Giuliodori che rimettono il set sui binari giusti (12-8). Dopo il timeout tecnico Saguatti mette a terra punti pesanti con ottime diagonali ma il muro di Lardini fa buona guardia (17-14) dando il via alla rimonta delle marchigiane che si portano anche in vantaggio (20-21). Il muro di Giuliodori scuote la squadra: il palpitante finale premia Filottrano (27-29).

Terzo set: dopo un emozionante secondo set Filottrano parte convinta con gli attacchi di Villani e l’ace di Corazza: alla Bakery non bastano Viganò e l’ace di Cambi (6-12). Le biancorosse reagiscono con Giuliodori e due muri di Moretto, le ospiti ribattono punto su punto (16-18) per una seconda parte di set all’insegna dell’equilibrio (19-18). Il finale premia Filottrano: le biancorosse annullano due set point ma non basta. Il terzo set si chiude sul 25-23 per le ospiti.

Quarto set: dopo la grande rimonta Filottrano inizia a mille il quarto set con un break di quattro punti interrotto da Giuliodori. Viganò e compagne lottano ma le marchigiane hanno in Corazza l’arma in più (7-12). Dopo la sosta tecnica è ancora Filottrano a controllare la gara: la reazione biancorossa passa per le mani dell’inesauribile Giuliodori ma le ragazze di Paniconi non si lasciano intimidire (13-20) e conquistano l’incontro superando la Bakery per 25-16.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank