Exodus – Dei e Re, l’ultimo criticatissimo film di Ridley Scott

Questa settimana in SoundCiak ci “guardiamo” Exodus – Dei e Re

Ridley Scott quello di  Alien, Blade Runner, Il Gradiatore e tantissimi altri splendidi film torna sul grande schermo con questo kolossal. Un adattamento dell'esodo del popolo ebraico riportato nel libro dell'Esodo della bibbia.

Exodus: Dei e Re, é la storia di un uomo audace che sfida con coraggio la potenza di un impero. Avvalendosi di effetti visivi all'avanguardia e dell'esperienza coinvolgente del 3D, Scott dà nuova vita alla storia di Mosè (Christian Bale) che, incurante del pericolo, si ribella al faraone Ramses (Joel Edgerton) e guida 400.000 schiavi in fuga dall'Egitto e dalla terrificante successione di piaghe funeste che si abbattono sul paese. L'intreccio e l'importanza della vicenda, uniti all'audacia e all'intensità dei personaggi, danno origine a un evento cinematografico unico. L'Esodo dall'Egitto è la saga eroica per eccellenza. È anche una storia potente, all'insegna delle emozioni, delle rivalità e dei tradimenti, sulla ricerca perpetua della libertà.

La critica statunitense non è stata per niente clemente con Ridley Scott, anzi l'ha decisamente massacrato. USA Today ha definito Exodus troppo lungo e comunque da dimenticare. Sicuramente ha affrontato un argomento trito e ritrito, con un budget di tutto rispetto, tanta competenza e il risultato non è poi così male. 

Il ruolo di Mosè è stato affidato a Christian Bale che per preparasi ha divorato davvero tantissimi libri sull'argomento. Ottenere questa parte non è stato facile a causa dei kili guadagnati per il film American Hustle del 2013. Ma una dieta ferrea gli ha permesso di dimagrire e di interpretare il personaggio bibblico.

 

La sceneggiatura è stata scritta da Steven Zaillian che già ha collaborato con Ridley in Hannibal e American Gangster, mentre per la colonna sonora è stato chiamato Alberto Iglesias, compositore spagnolo (spesso compare al fianco di Pedro Almodovar). Per l'occasione ha realizzato musiche di più ampio respiro che ben si avvicinano a quelle di  Hans Zimmer (Il Gladiatore)

Un film che, come dicevamo, divide la critica ma non solo. L'Egitto ha vietato il film perché distorce la sua storia e presenta un'immagine razzista degli ebrei, successivamente anche il Marocco ha vietato la pellicola. In America è stata vietata sotto i 13 anni.

Ed ora qualche numero: il film è stato girato in 74 giorni e il budget stimato è di 140 milioni di dollari. Per ulteriori informazioni vi rimando al sito ufficiale del film http://www.exodusgodsandkings.com/

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank