A2, la Bakery affronta la capolista, Pistola: “Ragazze proviamoci”

La partita è di quelle da segnare con un cerchio rosso sul calendario. Alle 18:00 di sabato al PalaBakery arriva la capolista della serie A2 Bolzano.
La formazione di Andrea Pistola proverà a mettere sul teraflex la grinta, la concentrazione e la spregiudicatezza viste nei primi due set dell’ultimo confronto con Rovigo che ha dato il là al girone di ritorno di Viganò e compagne.
Piacenza ha cambiato mentalità, ma anche assetto tattico. Il tecnico ha dovuto ricorrere a tutta la sua esperienza per modificare l’assetto della squadra, trasformando quasi per magia la schiacciatrice Fiesoli in centrale ed affidandosi alla diagonale Cambi – Do Carmo sin dal primo minuto. Il coach ha quindi più soluzioni a disposizione per cercare di incrinare le certezze di quella che sin qui ha dimostrato di essere corazzata. Nelle 13 partite disputate la Volksbank Sudtirol ha vinto 12 volte, cedendo solo in una circostanza, al tiebreak contro Filottrano. Il team del presidente Beccari però ha tutte le carte in regola per provare a mettere il bastone tra le ruote a questa macchina da punti, come sottolinea lo stesso allenatore.

Quando hai maturato l’idea di cambiare l’assetto alla squadra?
Alla fine del girone di andata ho parlato alle ragazze, facendo il punto della situazione di quanto era stato fatto fino a quel momento, valutando ciò che aveva funzionato bene e ciò che invece non aveva ancora dato risposte positive. La decisione finale, tuttavia, l’ho presa come sempre al temine della settimana di lavoro, in base a quello che ho visto in palestra.

Pensi che questa scelta abbia dato maggior equilibrio al gioco di Piacenza?
Credo di sì. Era la mossa più affidabile in quel frangente ed abbiamo deciso provarla in campo con Rovigo. In partita le ragazze mi hanno dato ragione: Luciana è tornata titolare ed ha fatto un’ottima prova e Alessia, malgrado non giocasse centrale da tempo, ci ha dato un contributo importante. Una scoperta importante, che potremo sfruttare in altre circostanze.

Una formazione che intendi riproporre anche nell’immediato futuro?
Decideremo settimana per settimana, in base al rendimento e al lavoro in allenamento. Avere più frecce al proprio arco è però sempre positivo. Do Carmo ora sta bene e si giocherà il posto con Gioia. Alessia al centro, come detto, è stata una piacevole sorpresa e, all’evenienza potrebbe essere schierata nuovamente in questo ruolo. Tutto dipende da come lavorano le ragazze.

Come si mette in difficoltà una squadra come Bolzano?
Questa è una squadra con giocatrici esperte e di qualità. Non c’è una ricetta fissa, purtroppo, contro team solidi come la Volksbank. Noi dobbiamo dare del nostro meglio, ripetendo la prestazione dei primi due set di Rovigo. Dobbiamo dare il 100%, sperando di riuscire a sfruttare anche qualche loro errore.

Cosa della gara di andata non vorresti rivedere al PalaBakery?
In quella partita abbiamo commesso qualche errore di troppo in attacco, dobbiamo migliorare soprattutto quello. Il resto lo hanno fatto loro, dimostrando di essere una squadra di alto livello. All’epoca non immaginavamo che Bolzano avrebbe poi dominato il girone di andata in questo modo. Ora sappiamo perfettamente cosa ci aspetta.

Classifica:
Bolzano 35
Monza 32
Vicenza 29
Trento 24
Aversa 21
Rovigo 21
Pavia 21
Club Italia 19
Soverato 15
Piacenza 11
Olbia 8
Filottrano 8
Caserta 8

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank