Via Ripalta, per la badante l’accusa diventa “omicidio”. Mercoledì l’autopsia

Si terrà mercoledì prossimo l’autopsia sul corpo di Sebastiano Trogu, il 90enne di Piacenza aggredito da Katia Delfina Calderon Poveda, la sua badante ecuadoriana di 46 anni lo scorso 15 novembre, nella propria abitazione di via Ripalta. L’anziano, ridotto in fin di vita dai colpi della donna è morto ieri notte, domenica 1 febbraio, dopo due mesi e mezzo di agonia. Intanto la situazione della badante ecuadoriana si aggrava notevolmente: per la donna, attualmente rinchiusa al carcere delle Novate, l’accusa è ufficialmente passata da tentato omicidio a omicidio volontario. A breve ulteriori dettagli.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank