Deraglia un treno, la causa carri merci privati finiti sui binari. Otto feriti

Carri merci privati provenienti da un raccordo merci privato e finiti sui binari. Dai primi accertamenti sarebbe questa la causa dell’ incidente che verso le 12,30 di oggi ha coinvolto a Rubiera, nel Reggiano, il treno regionale 11419 partito da Parma e diretto a Bologna.

Ad uscire dai binari la vettura semipilota e la seconda vettura del regionale che, secondo una prima frammentaria ricostruzione, si sarebbe andato a scontrare con un carro merci sviato in fase di manovra. Il carro merci avrebbe quindi invaso la sede ferroviaria su cui transitava il convoglio passeggeri.

Il regionale aveva effettuato la prevista fermata a Rubiera ed era appena ripartito, pertanto la velocità non era molto elevata in quel punto.

Il macchinista, una volta accortosi del carro merci che aveva invaso la sede ferroviaria, ha prontamente attivato la frenatura di emergenza non riuscendo tuttavia a evitare l'impatto.

Si tratta di un cosiddetto "pianale", un carro merci sul quale vengono posti i container. Per fortuna era vuoto e per questo è andato a interessare soltanto la parte bassa della vettura pilota del regionale, facendone "saltare" i carrelli. 

Il bilancio momentaneo è di otto feriti non gravi. I viaggiatori sono rimasti contusi dopo l’impatto con i carri merci della società e non per lo svio del treno regionale e sono stati portati dalle ambulanze del 118 presso gli ospedali di Scandiano e Reggio Emilia.

Sul posto anche l' eliambulanza intervenuta soltanto in via precauzionale, e la Protezione Civile Regionale che ha prestato la prima assistenza ai viaggiatori, un centinaio circa. "Per fortuna – ha affermato il sindaco di Rubiera, Emanuele Cavallaro – si è trattato solo di preparare del the caldo e per questo sono molto sollevato".  

Il traffico ferroviario è ancora sospeso in entrambi i sensi di marcia. I treni regionali sono sostituiti con autobus fra Modena e Reggio Emilia, mentre alcuni treni, come il Frecciabianca 9813, diretto a Lecce, sono stati fermati a Piacenza e dalla nostra stazione i passeggeri del convoglio sono stati fatti tornare indietro a Milano Centrale. Da qui hanno trovato prosecuzione con alcuni treni Frecciarossa che, come è noto, percorrono la linea Alta Velocità, non interessata dall' evento.

Altri treni a media-lunga percorrenza sono invece instradati sulla linea alternativa via Bologna-Verona-Milano con un maggior tempo di viaggio di circa 150 minuti.

LA NOTA DELL' ASSESSORE REGIONALE DONINI – Trasporti – Deragliamento nel reggiano, l'assessore Donini manifesta "apprensione per l'accaduto": "Siamo in costante contatto per gli aggiornamenti sulla situazione e chiediamo un veloce accertamento di cause e responsabilità"

Bologna – “Apprensione per l’accaduto”, costante contatto per gli aggiornamenti sulla situazione e richiesta di “un accertamento di cause e responsabilità”. L’assessore regionale ai Trasporti della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, interviene sul deragliamento del treno Regionale avvenuto oggi in uscita dalla stazione di Rubiera, nel reggiano.

“Voglio prima di tutto manifestare la nostra vicinanza alle persone contuse e a quanti siano stati interessati in prima persona dall’incidente – ha affermato Donini -. Esprimo una forte apprensione per quanto accaduto, consapevole che l’episodio avrebbe potuto avere ben altre e più gravi conseguenze, e ringraziare quanti si siano prodigati per i primi soccorsi a partire dall’amministrazione comunale e dal sindaco Emanuele Cavallaro. Siamo costantemente in contatto con le autorità, Trenitalia e Tper per gli aggiornamenti sulla situazione e informazioni inerenti il ripristino della linea ferroviaria”.
“Chiediamo – conclude l’assessore – che vengano velocemente accertate le cause e individuate, laddove esistenti, precise responsabilità rispetto all’accaduto”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank