Treviso rispetta i pronostici: la Bakery cade 72-80

Amaro l’esordio al PalaBakery per il tecnico Sodini. La Pallacanstro Piacentina incappa nell’ottava sconfitta consecutiva nel campionato di A2 Silver, la seconda dall’arrivo del nuovo coach. La corazzata Treviso ha rispettato il pronostico, superando i locali con un netto 80-72 . Piacenza per oltre 15’ lotta punto a punto con la capolista della categoria, poi il fatto che cambia di fatto il match: Becirovic mette a canestro, ma l’arbitro non convalida, causa passi. Il biancorosso protesta e viene punito con un tecnico prima e con l’espulsione poi. I biancoblù sostenti da un numero importante di tifosi accorsi in città hanno avuto buon gioco per il primo allungo. Nel terzo quarto Powell e Williams, quest’ultimo miglior realizzatore della partita con 24 punti, hanno preso in mano il gioco, sfruttando le difficoltà della Bakery a trovare la via della retina. Il team di Beccari nel finale di gara riduce il divario, ma ormai è troppo tardi. 
Prossimo impegno per Piacenza domenica 1° marzo a Chieti.

Primo quarto: Piacenza si schiera con Rombaldoni, Sorokas, Zizic e Gasparin e Rossetti. Treviso risponde con Williams, Fabi, Fantinelli, Powell, Rinaldi. All. Pillastrini. A sbloccare il punteggio, dopo ben due primi è l’americano Powell. Risponde Sorokas con una gran schiacciata. Gli ospiti si portano sul 8-2 con un’iniziativa di Willliams. Nel finale di frazione Becirovic subentra a Gasparin.  Zizic realizza 4 punti consecutivi. Poco dopo Becirovic trova la prima tripla della gara che vale anche il primo vantaggio della Pallacanestro Piacentina (11-10). Il quarto si chiude con Piacenza avanti 16-14.

Secondo quarto: squadre sempre in equilibrio. Poi gli ospiti mettono la freccia con una bomba i Fabi (20-22).  Lo stesso numero 10 di Treviso recupera palla nella semicerchio piacentino ed allunga (22-25). Sul 22-27 Becirovic realizza un canestro che non viene convalidato: l’arbitro ravvisa infatti un’infrazione di passi. La reazione accesa di Becirovic causa l’espulsione diretta del giocatore ed il fallo tecnico. Ben presto i biancoblù arrivano al massimo vantaggio (22-32). I ragazzi di Sodini si affidano al tiro dalla distanza con Gasparin e Galli e rientrano in carreggiata.  Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 34-38.

Terzo quarto: Sodini schiera Rombaldoni, Sorokas, Zizic, Gasparin, Rossetto. Per gli ospiti quintetto base d’inizio gara. I locali faticano drammaticamente a trovare la via della retina. I ragazzi di Pilastrini ne approfittano con la tripla Williams (36-47). Powell e Williams diventano irresistibili in penetrazione (38-51). Williams trova due conclusioni consecutive dai  e 75 (40-57). Il quarto è un monologo ospite. Solo una magia di Sorokas che sulla sirena trova il cesto da quasi metacampo, rende la frazione meno amara (49-61).

Quarto quarto:  Williams e Powell tengono a distanza la Bakery (53-66).  A 5’ dalla Treviso è ancora avanti di 10 punti. Gasparin riduce il gap 66-73. Ormai è troppo tardi. Piacenza non riesce più a rientrare e cede 80-72.

Piacenza: Rombaldoni 11, Sorokas 11, Zizic 15, Gasparin 13, Rossetti, Galli 5, Becirovic 3, Stefanini 6, Infante 8. NE Mazzocchi. Coach Sodini

Treviso: Williams 24, Fabi 10, Fantinelli9, Powell 13, Rinaldi 6, Pinton 3, Negri 15, Vedovato. NE Malbasa, Bussetto, Cefarelli. Coach Pillastrini

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank