Rottofreno, indagato per corruzione: il vicesindaco Valerio Sartori si dimette

 Alla fine si è dimesso, Valerio Sartori, vice sindaco di Rottofreno coinvolto nell’inchiesta  che, insieme al farmacista di San Nicolò, Giancarlo Guidotti, lo vede indagato per corruzione. Si parla di mazzette nella gestione della gara che ha visto assegnare la farmacia comunale nel 2008 e anche in quella in corso in questo periodo. Nel registro degli indagati erano così finiti il vicesindaco Valerio Sartori che secondo i carabinieri avrebbe ricevuto una tangente da parte del farmacista. Delle indagini si stanno occupando i carabinieri di Piacenza che nei giorni scorsi hanno effettuato blitz sia in Municipio, a Rottofreno, sia nella farmacia comunale in questione e hanno sequestrato carte e documenti che finiranno nel fascicolo dell'indagine coordinata dal sostituto procuratore Roberto Fontana. Sia il vicesindaco sia il farmacista si dicono estranei ai fatti che al momento sarebbero loro contestati. 

“Un atto di grande dignità politica” ha commentato il sindaco, Raffaele Veneziani, che ha ricevuto comunicazione delle dimissioni questo pomeriggio. Sartori, comunque, rimarrà consigliere comunale a Rottofreno, nelle fila del Pdl. 

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank