Buone notizie per la 33enne piacentina tornata dalla Sierra Leone, non è ebola

Ottime notizie per la dottoressa piacentina di 33 anni ricoverata all’ospedale Sacco di Milano per un sospetto contagio da virus ebola: le analisi e i test hanno escluso l’infezione. Il medico era tornato lunedì scorso dalla Sierra Leone dove aveva trascorso un lungo periodo come volontario per Emergency. Il giorno dopo il suo rientro a Piacenza la donna aveva accusato febbre e malesseri vari, compatibili con la sintomatologia dell’ebola. Ed essendo la Sierra Leone uno dei Paesi maggiormente colpiti dal virus era scattato il ricovero preventivo al reparto Malattie Infettive dell’ospedale lombardo specializzato, dove la 33enne ha trascorso una settimana in isolamento. Sul medico sono stati effettuati tutti i test previsti dal protocollo, test che fortunatamente hanno dato esito negativo.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank