Medico legale sotto processo: “Compensi legittimi, ho sempre fatturato”

Entra nel vivo il processo che vede al banco degli imputati il medico legale di Piacenza Novella D’Agostini, sotto accusa per abuso d’ufficio. L’ipotesi della procura è che abbia percepito compensi illegittimi per rilasciare certificati di morte. Un’ipotesi accusatoria che ieri in tribunale è stata supportata dalla deposizione di un altro medico legale, per anni consulente della procura di Piacenza, Edmondo Pea: nessun medico si è mai fatto pagare per certificati del genere, ha detto. Ma la dottoressa D’Agostini (assistita dagli avvocati Cosimo Pricolo del Foro di Piacenza e Simone Marconi del Foro di Milano) ieri ha parlato per la prima volta in aula e – rispondendo alle domande del pm Michela Versini e del presidente del collegio giudicante Italo Ghitti, ha ribadito con forza la sua tesi: i compensi erano assolutamente legittimi, la normativa parla chiaro. Compensi, peraltro, che il medico sotto accusa ha sempre regolarmente fatturato: comportamento che quantomeno proverebbe la sua buona fede in tutta questa vicenda. 

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank